COP

All’apertura del summit sul Clima di Copenhagen , Kumi Naidoo, direttore di Greenpeace International, invita i leader mondiali ad agire:

“La questione chiave adesso è se i leader del mondo vorranno trasformare la crisi del clima globale in un’opportunità per le generazioni presenti e future. Sarà il summit di Copenhagen un momento significativo della storia della nostra famiglia umana? I nostri leader sapranno agire per mettere il Pianeta in salvo dal caos climatico o faranno solo chiacchiere sul bordo del precipizio".

Quello che chiediamo ai leader dell’Unione Europea è un accordo equo e legalmente vincolante sia sul taglio delle emissioni-taglio del 40% al 2020-che sui finanziamenti ai Paesi in via di sviluppo. Non siamo i soli a chiederlo: all'apertura dei negoziati, Greenpeace International ha infatti presentato i 10 milioni di firme raccolte per chiedere un accordo ambizioso e vincolante.

Intanto,  la nostra delegazione è arrivata nella città danese e un web team ci terrà aggiornati in tempo reale direttamente da Copenaghen su tutto quello che ruota intorno al summit.

Continueremo a tenervi aggiornati... stay tuned!