Nel cuore della foresta indonesiana abbiamo costruito un Campo di Resistenza per salvare il clima, dove decine di campaigner, attivisti e ricercatori stanno organizzando attività di monitoraggio, ricerca e azioni dimostrative per fermare la distruzione delle torbiere dell’Indonesia. Chiara, la nostra responsabile della campagna Foreste, è stata fermata dalla polizia indonesiana mentre raggiungeva il "Campo di resistenza climatica". La polizia ha richiesto di sottoporre lei e altri attivisti a "ispezioni corporali. Ora gli attivisti si trovano presso la stazione di polizia di Pangkalen Kirinci, provincia di Riau. Con loro è stato fermato anche il giornalista di "La Repubblica" e "L'Espresso", Raimondo Bultrini. Non c'è nessuna ragione per sottoporli a ispezioni corporali.

Chiediamo che Chiara e gli altri attivisti vengano subito rilasciati e possano continuare a manifestare per difendere uno degli ultimi polmoni del pianeta.