APP dice addio alla deforestazione. Vittoria per le foreste indonesiane!

News - 2013-02-05
Ce l'abbiamo fatta, grazie all'impegno di tante organizzazioni e alla tenacia dell'opinione pubblica. Dopo un decennio fatto di inchieste, richieste congiunte e negoziati, il colosso cartario indonesiano APP ha detto addio alla deforestazione. È una vittoria storica per le foreste pluviali dell'Indonesia, le popolazioni che le abitano e tutto il Pianeta.

La nuova "Politica di Conservazione forestale" pubblicata oggi da APP sancisce un cambiamento epocale per il futuro delle foreste in Indonesia. Ma deve essere applicata sul serio! E proprio in tal senso monitoreremo da vicino i progressi dell'azienda.


martedì 5 febbraio 2013

Sungai Sembilang Park in Sumatra © Kemal Jufri / Greenpeace

 

Le foreste pluviali indonesiane sono un habitat vitale per specie in via di estinzione come la tigre di Sumatra e rappresentano l'unica casa per migliaia di comunità indigene. Per proteggerli in questi anni abbiamo condotto una campagna di indagine sulle pratiche illegali di APP che ha portato alla luce la lunga e controversa storia ambientale dell'azienda.

Noi abbiamo denunciato i brand direttamente e indirettamente coinvolti, colpevoli dell'uso di cellulosa APP per la carta e il packaging. E grazie alla pressione dell'opinione pubblica, numerosi marchi globali hanno sospeso ogni rapporto commerciale con il colosso indonesiano eliminando la deforestazione dalle loro filiere produttive.

Più di 100 aziende si sono mosse, tra queste Adidas, Kraft, Mattel, Hasbro, Nestlé, Carrefour, Staples e Unilever. In Italia, grazie alla campagna "Salvaforeste" rivolta al mondo dell'editoria, il 65 per cento circa  del mercato editoriale italiano si è dotato di politiche di acquisto della carta a Deforestazione Zero.

L'impegno di APP arriva in un momento cruciale: i due anni di moratoria sulla deforestazione decretati dal presidente Yudhoyono nel 2011, infatti, scadranno a maggio di quest'anno. Lo stesso governo indonesiano ha anche riconosciuto che la produzione di cellulosa, carta e olio di palma rientra tra le principali cause della deforestazione in Indonesia.

martedì 5 febbraio 2013

Sumatran Tiger © WWF

 

Per questo chiediamo al governo di sfruttare l'impegno preso da Asia Pulp & Paper per rafforzare ed estendere la moratoria sulla deforestazione, a partire dalla revisione di tutte le concessioni forestali esistenti. Rafforzando le leggi forestali, il governo aiuterà multinazionali come APP ad attuare politiche di conservazione.

APP, parte del gruppo Sinar Mas, è uno dei due produttori mondiali di cellulosa e carta in Indonesia che si è rifornita di fibre provenienti dalla foresta pluviale per i suoi prodotti, utilizzati dai marchi domestici di tutto il mondo.

Greenpeace ha oggi scritto al CEO di APRIL (Asia Pacific Resources International), il secondo più grande produttore di cellulosa e carta dell'Indonesia, per chiedere quando la sua azienda prevede di assumere un impegno simile per mettere la parola fine al crimine della deforestazione.

Categorie