In azione a Rotterdam contro il primo greggio artico

1 commento
News - 1 maggio, 2014
I nostri attivisti, a bordo della Rainbow Warrior III e con l'ausilio dei gommoni, hanno tentato di bloccare l'attracco nel porto della petroliera di Gazprom contenente il primo carico di petrolio artico. In stato di arresto il capitano Pete Willcox.

Un'azione spettacolare: un gruppo di attivisti a bordo di un gommone è riuscito a scrivere sullo "No Arctic Oil", mentre altri cercavano di impedire l'ormeggio della nave russa nelle banchine del porto di Rotterdam.

Al timone della Rainbow il capitano Pete Willcox, posto oggi in stato di arresto dalla polizia olandese al termine dell'azione.  Willcox è uno degli Arctic 30 incarcerati in Russia per ben 2 mesi per aver cercato di difendere l'Artico.  Il resto dell'equipaggio è approdato a Rotterdam dopo l'intervento della polizia antisommossa a bordo della Rainbow, ed è libero.

La difesa dell'Artico non conosce intimidazioni: è proprio dalla piattaforma al largo del mare di Pechora, scenario della protesta e dell'arresto degli #Arctic30 che proviene il carico di greggio Gazprom contenuto nelle cisterne della nave petroliera Mikhail Ulyanov, acquistato dalla compagnia francese Total.

Gia' 5 milioni di persone hanno deciso di difendere l'Artico, unisciti a loro: Save The Arctic!

Scafo della petroliera Mikhail Ulyanov - attivisti in azione.

 

Categorie
1 Commento Aggiungi commento

(Unregistered) pino ha detto:

Ottimoooo
bravi

Posted 5 maggio, 2014 a 23:28 Segnala un abuso Reply

Invia un commento 

Per inviare un commento devi essere registrato.