Putin a Roma, occasione per chiedere la liberazione definitiva degli Arctic30

Aggiungi un commento
News - 25 novembre, 2013
Questa mattina a Roma abbiamo lanciato un nuovo appello per la liberazione definitiva dei nostri Arctic30. Venerdì scorso anche il Tribunale marittimo internazionale ha chiesto ufficialmente alla Russia di rilasciare gli Arctic30 e dissequestrare l'Arctic Sunrise.

lunedì 25 novembre 2013

In occasione della visita in Italia del Presidente Putin e degli incontri previsti con il Papa e i rappresentanti del governo italiano, alcuni nostri attivisti, accompagnati da un orso polare, hanno esposto striscioni con il messaggio “Liberate Cristian” e “Free the Arctic 30” davanti al Vaticano, Palazzo Chigi e al Quirinale, i luoghi toccati dagli impegni istituzionali di Putin.

La nostra speranza è che, a tre giorni dalla decisione del Tribunale Internazionale del Mare (ITLOS) che, su richiesta dell’Olanda, ha ordinato al governo russo di procedere al rilascio dei nostri Arctic30 e al dissequestro della nave Arctic Sunrise, la Russia accetti il verdetto e lo renda effettivo.

L’ITLOS ha sancito il diritto di tutti gli Arctic30 a essere liberi di lasciare la Russia. Chiediamo alle istituzioni italiane e al Santo Padre di sottolineare quanto sia importante che la Russia si conformi a questa decisione e lasci andare l’equipaggio e la nave.

Ventinove tra i nostri Arctic30 sono stati rilasciati su cauzione, ma per loro rimangono in piedi tutte le accuse e l’incertezza sul poter tornare o meno a casa. Sono fuori da una cella ma non ancora liberi. Per uno di loro, Colin Russel, invece la detenzione è stata estesa di altri 3 mesi. Una disparità di trattamento che sinceramente non riusciamo a concepire ed accettare.

La nostra è una lotta per il bene dell’Artico e del nostro Pianeta. Non ci fermeremo fino a quando tutte le accuse non saranno state ritirate e fino a quando tutti gli Arctic30 non saranno liberi di lasciare la Russia e ritornare a casa per riprendere a lottare pacificamente affianco a noi in difesa dell'Artico.

Non ci sono commenti Aggiungi commento

Invia un commento 

Per inviare un commento devi essere registrato.