Syngenta, Bayer e Basf: basta uccidere le api!

Aggiungi un commento
News - 30 aprile, 2014
Insieme all’alleanza europea per salvare api e agricoltura* - formata da oltre 50 associazioni - abbiamo chiesto a Syngenta e Bayer di scrivere la parola fine al declino delle api e di impegnarsi a non aggirare i divieti contro gli insetticidi.

Abbiamo deciso di farci sentire durante le assemblee generali delle due società agrochimiche per chiedere conto direttamente ai presidenti delle due aziende della crisi degli impollinatori e dell’agricoltura, mentre i nostri attivisti, insieme agli apicoltori, hanno accolto gli azionisti distribuendo loro materiale informativo.

È vergognoso che Syngenta, Bayer e BASF cerchino di convincerci che il declino delle api è causato da Varroa, malnutrizione o qualsiasi altro fattore al di fuori delle loro responsabilità, mentre continuano a vendere pesticidi killer delle api e ad attaccare le disposizioni comunitarie a tutela degli impollinatori!

Il modello agricolo che ci propongono i giganti dell’agrochimica, legato alla dipendenza da pesticidi e alle monocolture, è fallimentare e conduce alla perdita di biodiversità e di funzioni essenziali come l’impollinazione.

Chiediamo a Bayer, Syngenta e BASF di ritirare il ricorso presentato contro i divieti imposti dalla Commissione europea per gli insetticidi killer delle api, e di ripensare il loro modello di agri-business che causa danni inaccettabili alle api e all’ambiente.

Già più di 400mila persone ci hanno sostenuto in questa battaglia.

Unisciti a noi e firma per difendere le api!

* L’ Alleanza europea per salvare api e agricoltura comprende associazioni per i diritti umani, agricoltori, ambientalisti, consumatori oltre a istituti di ricerca indipendenti.  Ė stata fondata in occasione della nomina di Bayer, Syngenta, BASF per il Public eye awards 2014

Categorie
Non ci sono commenti Aggiungi commento

Invia un commento 

Per inviare un commento devi essere registrato.