Eco guida, un anno dopo. Tutti più verdi

Pubblicata la quinta edizione della eco guida di Greenpeace

News - 21 settembre, 2007
A un anno dal lancio dell'Ecoguida ai prodotti elettronici, Greenpeace è lieta di annunciare che tutte le aziende hanno fatto progressi per diventare più verdi. Sono tutte in competizione per conquistare la vetta della classifica, eliminando sostanze pericolose, ritirando e riciclando i prodotti in maniera responsabile. È un grande risultato. In questa V edizione Nokia è al primo posto. Seguono Sony Ericsson, Dell e Lenovo.

Lo smaltimento dei rifiuti elettronici e l'impiego di sostanze chimiche pericolose nella produzione di prodotti tecnologici come personal computer e cellulari rappresentano una vera e proprio emergenza ambientale.

Solo un anno fa, meno della metà delle aziende superavano un punteggio di 5 su 10. Oggi lo raggiungono tutte. Per alcune la strada è ancora lunga, ma lo slancio è estremamente incoraggiante. Il dato sorprendente è che, mentre la guida si concentra sulle aziende leader del mondo hi-tech, i miglioramenti si riflettono sull'intero settore.

I maggiori animatori dell'ultima guida sono Sony e LG, che hanno recuperato i loro punti di penalità dopo aver lasciato la ARF, una coalizione di aziende statunitense che fa attività di lobby contro la responsabilità dei produttori riguardo al riciclaggio dei prodotti in disuso. Sony ha inoltre introdotto, negli Stati Uniti, un programma di recupero e riciclaggio all'avanguardia. Estendere questo programma in tutti i Paesi, significherebbe posizionarsi in testa alla classifica.

Hewlett Packard (HP) è l'unica che perde punti. Panasonic giace sul fondo della classifica: malgrado il lancio di alcuni prodotti privi delle principali sostanze rischiose, non riesce infatti a gestire in modo responsabile i propri rifiuti elettronici. Apple non perde punti, ma retrocede in dodicesima posizione poiché, non avendo intrapreso nuove iniziative, ha permesso ai suoi concorrenti di superarla.

Grazie all'Eco-guida oggi sono disponibili in commercio molti più prodotti privi di PVC e ritardanti di fiamma a base di bromo (BFR)

Un anno fa, soltanto Nokia e Sony Ericson vendevano cellulari privi di uno o di entrambi, ora lo fanno anche Motorola e LGE. Sony ha inoltre aggiunto un'ampia gamma di prodotti parzialmente privi di BFR e PVC, tra cui modelli di VAIO notebook, walkman, videocamere e macchine digitali. Anche Panasonic offre una serie di prodotti senza PVC che includono lettori DVD, home cinema, video player, impianti di illuminazione, e due modelli di impianti di illuminazione senza BFR.