Aziende IT: chi è leader del clima?

News - 4 marzo, 2009
Abbiamo lanciato una nuova sfida nel settore dell'Information Technology: "Chi è leader del clima?". L'appello è ai dirigenti delle aziende IT. Ora più che mai il clima del mondo ha bisogno di campioni. L'IT deve offrire soluzioni concrete alla minaccia del riscaldamento globale e trasformare un problema - ridurre le emissioni di gas serra - in opportunità di business e di nuova occupazione.

Greenpeace lancia una sfida tra le aziene IT: "chi è leader del clima?".

Greenpeace ha invitato alla sfida Cisco, Dell, Fujitsu, Google, HP, IBM, Intel, Microsoft, Nokia, Panasonic, Sharp, Sony, Sun Microsystems, Toshiba, Fujitsu, Nokia, Microsoft e Sharp.

Il 2009 sarà un anno fondamentale nella lotta ai cambiamenti climatici. A dicembre, i leader europei si riuniranno a Copenhagen in un incontro chiave per stabilire le fasi successive del Protocollo di Kyoto e i passi comuni per far fronte alla questione climatica. Sono numerose e potenti le lobby dei gruppi industriali impegnati contro il raggiungimento di una normativa globale. Per questo le aziende devono assolutamente vincere questa sfida.

L'ICT è un settore chiave nella lotta ai cambiamenti climatici e consentirebbe una riduzione delle emissioni del 15 per cento rispetto agli scenari tendenziali di riferimento. Bisognerà andare oltre il "business as usual" e assumere iniziative importanti sul proprio ciclo produttivo fino agli articoli finali.

Sfidiamo gli amministratori delegati delle aziende a:

- dimostrare pubblicamente il loro supporto per un accordo forte su Kyoto;

- fare lobby sui governi nazionali per supportare un regolamento forte, globale e obbligatorio su Kyoto;

- ridurre del 20% entro il 2012 le emissioni di CO2 della propria azienda;

- garantire un aumento di circa il 25% nell'utilizzo di energia rinnovabile nella propria azienda.

Con la nostra Eco-guida ai prodotti elettronici, aggiornata ogni tre mesi, valuteremo periodicamente le risposte del settore IT e metteremo in evidenza le aziende impegnate a fare passi avanti nella sfida sul clima.