Italia, ferma il nucleare. Vota Sì

News - 2011-06-10
Di nuovo in azione. Stavolta non per protestare, ma per chiamare al voto tutti gli italiani.

ore 7.00 - Roma, Colosseo

Colosseo - Roma, 10 giugno 2011.

Abbiamo scalato il Colosseo e aperto un striscione di 300 metri quadri per lanciare l’ultimo messaggio prima del Referendum del 12 e 13 giugno: “Italia, ferma il nucleare. Vota Sì”.

Insieme ai nostri attivisti, oggi al Colosseo anche i ragazzi de www.ipazzisietevoi.org che hanno aperto un'altro striscione con lo slogan della loro protesta "I PAZZI SIETE VOI. IL NUCLEARE NON È IL NOSTRO FUTURO". Loro sono da poco usciti dal rifugio anti-radiazioni, dove hanno vissuto per 28 giorni come se fosse esplosa una centrale nucleare: finestre chiuse, niente cibi freschi, solo internet per comunicare la loro rabbia contro chi vuole imporre i costi del nucleare alle nuove generazioni.

In questi 28 giorni – commentano i ragazzi de  ipazzisietevoi.org - dal rifugio abbiamo chiesto a chi ci seguiva di mobilitarsi: scendere in strada, stampare i volantini e gli adesivi, convincere amici e conoscenti ad andare a votare. In tanti lo hanno fatto e vogliamo ringraziarli tutti. Ora toccava a noi scendere in piazza per urlare agli italiani che non vogliamo questo futuro. Andate a votare!

Ore 9.00 - Firenze, Ponte Vecchio


Secondo round, secondo striscione da uno dei ponti più famosi d’Italia, Ponte Vecchio a Firenze. Il messaggio è lo stesso: “Italia, ferma il nucleare. Vota Sì”. Siamo a un soffio dal successo: allontanare per sempre il pericolo nucleare dall’Italia e aprire una nuova era di energie pulite e rinnovabili.

Ore 10 - Venezia, campanile di San Marco


Terzo round, terzo striscione. Il messaggio “Italia, ferma il nucleare. Vota Sì” scende giù dal campanile di San Marco a Venezia. Con il voto di domenica e lunedì gli italiani possono scegliere di affermare la loro volontà di dimenticare il nucleare.

 

Categorie