I vent'anni di Greenpeace alla Notte Bianca

"Di balene e altre storie... I vent'anni di Greenpeace in piazza"
9 settembre 2006 - Piazza Santa Maria Liberatrice, Roma

News - 2006-07-26
"Di balene e altre storie... I vent'anni di Greenpeace in piazza". È questo l'evento con il quale Greenpeace si appresta a festeggiare i suoi primi vent'anni di vita in Italia. L'evento è inserito nel programma della Notte Bianca.

Il 9 settembre del 2006, a Roma, in piazza Santa Maria Liberatrice, nel quartiere di Testaccio ci saranno letture, performance e i video più spettacolari delle nostre azioni: una grande festa alla quale prenderanno parte Andrea De Carlo, Cesare Bocci, Francesco Galanzino e altri amici e testimonial. La serata si chiuderà con un concerto dei Quintorigo, una delle grandi sorprese del panorama musicale italiano di questi anni.

I Quintorigo | © Stefano Caporilli

Le biografie dei testimonial

Cesare Bocci

Cesare Bocci, attore marchigiano, inizia a frequentare a 23 anni la scuola di recitazione del suo paese, Tolentino (Macerata), e si appassiona al mondo del teatro. Si trasferisce a Roma dove continua a fare teatro e inizia a lavorare in televisione e al cinema. "L'aria serena dell'Ovest", regia di Silvio Soldini, ha segnato il debutto di Cesare Bocci nel cinema. Ha recitato in teatro in "Arlecchino innamorato", "La Famiglia dell'antiquario", "La stanza del delitto". Ha avuto un'enorme successo nel ruolo di Mimì Augello ne "Il commissario Montalbano", ruolo che gli ha aperto le porte delle televisione. Bocci ha recitato, tra l'altro, in "Elisa di Rivombrosa", "L'Ispettore Coliandro", "Almost Blue" e "Un medico in famiglia".

Andrea De Carlo

Nato a Milano, dove è cresciuto, si è laureato in Storia moderna ed ha girato un po' il mondo, vivendo per lunghi periodi negli Stati Uniti, in Australia, in Sud America e in diverse città europee. Il suo terzo romanzo, "Treno di panna", riscuote il plauso di Italo Calvino, che lo aiuta a pubblicarlo da Einaudi. Successivamente lavora anche con Federico Fellini e Michelangelo Antonioni. I suoi romanzi, tradotti in 21 paesi, sono: Treno di panna, Uccelli da gabbia e da voliera, Macno, Yucatan, Due di due, Tecniche di seduzione, Arcodamore, Uto, Di noi tre, Nel momento, Pura vita, I veri nomi, Giro di vento, Mare delle verità.. Partecipa alla campagna di Greenpeace "Scrittori per le foreste", facendo stampare i suoi libri su carta riciclata senza uso di cloro.

Francesco Galanzino

Francesco Galanzino, nato a Tortona (Alessandria), è un eco-imprenditore, visto che la sua ditta si occupa della costruzione di impianti di compostaggio. Come maratoneta, Galanzino, ha deciso di compiere un'impresa che nessuno aveva mai tentato prima. Deserto del Gobi in Cina, Atacama in Cile, Sahara in Egitto, per chiudere in bellezza con l'Antartide, al Polo Sud: queste le quattro gare da compiere in meno di un anno. Alla "4 deserti" ha portato il messaggio di Greenpeace contro il cambiamento climatico, aprendo uno striscione ad ogni arrivo. Ha all'attivo, nel corso del 2005, oltre 2.500 chilometri di corsa. E' stato Primo Assoluto al Neandertal Trail 2005, Raid Internazionale di 56 chilometri in notturna in Francia, 5° Italiano e 46° Assoluto su 800 partecipanti alla Marathon des Sables 2005 in Marocco. Per l'impresa con Greenpeace, ha vinto quest'anno uno dei premi speciali del "Premio Chatwin".