Ultima tappa della Rainbow Warrior a Brindisi, è ora di voltare pagina

News - 1 agosto, 2014
È tempo di saluti per la Rainbow Warrior. La nostra nave saluta l'Italia, dopo un’ultima tappa a Brindisi, una città stretta nella morsa di due centrali a carbone estremamente inquinanti.

Anche in quest'ultima visita, abbiamo voluto ribadire il nostro no alle fonti fossili e il sostegno alle comunità locali, organizzando una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il consigliere comunale Riccardo Rossi e il primario di Radioterapia dell’Ospedale Perrino Maurizio Portaluri.

 

Il futuro è nelle rinnovabili e nell'efficienza energetica: chiediamo alle istituzioni nazionali e locali una strategia valida per decarbonizzare completamente l'economia entro il 2050 e mettere fine alle politiche energetiche distruttive.

Con la partenza della nostra "guerriera", che ha viaggiato per il nostro mare e ha denunciato i pericoli che lo minacciano, non smettiamo di sostenere con forza che questo non è un Paese per fossili. E non siamo i soli a pensarlo: continua a crescere infatti la nostra petizione, che ha superato le 55mila firme e non accenna a fermarsi. Perché chi si fossilizza è perduto.

Categorie