Pale in PAL. Doppio video per l'eolico

News - 3 ottobre, 2007
Greenpeace lancia oggi due video pro energia eolica. Realizzati dal regista Francesco Cabras e prodotti da Greenpeace in collaborazione con Ganga Film, i due filmati - disponibili su You Tube - sono stati girati in Toscana e in Sardegna. Per far capire che le pale eoliche non sono solo utili, ma possono anche essere belle. E in sintonia col paesaggio.

La crescita dell'eolico è stata davvero notevole: dal 1995 al 2005 la potenza installata nel mondo è cresciuta di 12 volte.

Una delle principali obiezioni sull'eolico riguarda l'impatto paesaggistico degli impianti e delle pale. Greenpeace presenta oggi questi due video girati rispettivamente a Scansano in Toscana e ad Aggius, in Sardegna, per far capire che gli impianti eolici non solo sono un passaggio obbligato per il futuro energetico del nostro Paese, ma possono integrarsi perfettamente col paesaggio.

Sull'eolico, Greenpeace risponde all'obiezione paesaggistica entrando nel merito. Con la forza delle immagini girate da Cabras.

Gli italiani, d'altra parte, l'eolico lo vogliono. Greenpeace, in collaborazione con Anev, ha recentemente diffuso i risultati di un'indagine sull'eolico commissionata alla Customer Asset Improvement: 800 persone intervistate e otto domande per capire cosa ne pensano gli italiani dell'energia che viene dal vento. E i risultati sono stati molto incoraggianti. Anche in Sardegna. A dispetto dell'ostruzionismo di Soru.

Non c'è tempo da perdere. Non c'è vento da perdere. L'eolico - e in generale le fonti rinnovabili - sono l'unica risposta possibile al cambiamento climatico in atto.