Cosa facciamo noi

Greenpeace esiste perché il nostro fragile Pianeta merita di avere una voce. Servono soluzioni, cambiamenti, azioni. Subito!

 

Salviamo il clima

Salviamo il clima

Le temperature globali aumentano. I segnali di cambiamento climatico si moltiplicano, dalla fusione dei ghiacci alla desertificazione, fino all'inasprirsi degli eventi estremi. È necessario un percorso che ci porti subito fuori dal regno dei combustibili fossili, verso le fonti rinnovabili. Una rivoluzione energetica pulita è possibile.
Per saperne di più

Deforestazione Zero

Deforestazione Zero

Ci battiamo per proteggere le ultime grandi foreste primarie del pianeta, le piante, gli animali e le comunità che le abitano. Per questo indaghiamo sul commercio di legno di provenienza illegale e facciamo pressione su governi e imprese perché mettano fine alla deforestazione. Promuoviamo alternative reali, come la carta riciclata e i prodotti certificati FSC.
Per saperne di più

Difendiamo mari e oceani

Difendiamo mari e oceani

Ci impegniamo a difendere la salute dei mari del Pianeta, e del Mediterraneo in particolare. Il Mare nostrum ospita una ricca biodiversità, minacciata però dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e dalla pesca illegale. Proteggere la vita marina comporta benefici per le comunità costiere, per un turismo s sostenibile e per la pesca tradizionale.
Per saperne di più

Agricoltura e OGM

Agricoltura e OGM

Ci opponiamo al rilascio nell'ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a causa dei rischi imprevedibili e sconosciuti che ciò comporta. Facciamo campagna per salvaguardare la biodiversità e sviluppare un'agricoltura sostenibile, l'unica strada per garantire nel tempo cibo per tutti e la salute della Terra.
Per saperne di più

Liberi da sostanze tossiche

Liberi da sostanze tossiche

Il nostro obiettivo è eliminare gradualmente la produzione e l'uso di sostanze pericolose che sono fonte di contaminazione del suolo, dell'acqua, del cibo e degli organismi viventi. Come? Promuovendo l’impiego di sostituti più sicuri per l'uomo e per l'ambiente e chiedendo alle aziende una politica orientata al ritiro e al recupero dei prodotti a fine vita.
Per saperne di più

Fuori dal nucleare

Fuori dal nucleare

Abbiamo sempre combattuto con forza – e continueremo a combattere – l’energia nucleare perché rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente e l’umanità, costa troppo, e non dà indipendenza energetica. L’unica soluzione è fermare l’espansione della tecnologia nucleare, e la chiusura degli impianti esistenti.
Per saperne di più

 

Gli ultimi aggiornamenti

 

Le due navi di Greenpeace

Immagine | 21 dicembre, 2005 a 0:00

Le due navi di Greenpeace, l'Esperanza e l'Arctic Sunrise in azione insieme ai gommoni, per impedire il trasferimento di una balena morta dalla nave baleniera giapponese Kyo Maru 1 alla Nisshin Maru [ nave adibita alla lavorazione in mare della...

Le due navi di Greenpeace

Immagine | 21 dicembre, 2005 a 0:00

Le due navi di Greenpeace, l'Esperanza e l'Arctic Sunrise in azione insieme ai gommoni, per impedire il trasferimento di una balena morta dalla nave baleniera giapponese Kyo Maru 1 alla Nisshin Maru [ nave adibita alla lavorazione in mare della...

Attivisti di Greenpeace hanno scaricato tre

Immagine | 16 dicembre, 2005 a 16:08

Attivisti di Greenpeace hanno scaricato tre tonnellate di legname tropicale di fronte al ministero dell'Agricoltura francese, a Parigi, per protestare contro le importazioni in Europa di legname illegale dalle ultime foreste tropicali. Alcuni...

Attivisti di Greenpeace hanno scaricato tre

Immagine | 16 dicembre, 2005 a 16:06

Attivisti di Greenpeace hanno scaricato tre tonnellate di legname tropicale di fronte al ministero dell'Agricoltura francese, a Parigi, per protestare contro le importazioni in Europa di legname illegale dalle ultime foreste tropicali. Alcuni...

Attivisti di Greenpeace hanno scaricato tre

Immagine | 16 dicembre, 2005 a 16:05

Attivisti di Greenpeace hanno scaricato tre tonnellate di legname tropicale di fronte al ministero dell'Agricoltura francese, a Parigi, per protestare contro le importazioni in Europa di legname illegale dalle ultime foreste tropicali. Alcuni...

Legno illegale in Camerun. Come l'inazione del governo italiano alimenta la...

Pubblicazione | 15 dicembre, 2005 a 0:00

Rapporto sul taglio illegale in Camerun. Un caso studio su due aziende forestali del Camerun, una italiana ed una francese: Patrice Bois e Rougier, entrambe presenti nel mercato italiano.

Rifiuti tecnologici

Pubblicazione | 14 dicembre, 2005 a 0:00

C'è una nuova minaccia nel campo dei rifiuti: il boom dei consumi dei prodotti tecnologici ha infatti determinato un incremento proporzionale di rottami elettronici ad alto contenuto di metalli pesanti e di composti chimici pericolosi per la...

Il costo umano dello smantellamento delle navi [ End of Life: The Human Cost of...

Pubblicazione | 13 dicembre, 2005 a 16:54

Questo è un rapporto congiunto di Greenpeace e FIDH [ International Federation of Human Rights Leagues ], che denuncia le condizioni di lavoro e l'impatto ambientale dei cantieri per lo smantellamento delle navi [ shipbreaking ] in tutto il mondo...

Alcuni attivisti di Greenpeace in azione

Immagine | 12 dicembre, 2005 a 21:28

Alcuni attivisti di Greenpeace in azione contro la portaerei francese Clemenceau in rada a Tolone. Tre attivisti si sono arrampicati sul pontone della nave e quattro sulla gru di scarico aprendo striscioni con scritto "Porta amianto, né qui,...

Alcuni attivisti di Greenpeace in azione

Immagine | 12 dicembre, 2005 a 0:00

Alcuni attivisti di Greenpeace in azione contro la portaerei francese Clemenceau in rada a Tolone. Tre attivisti si sono arrampicati sul pontone della nave e quattro sulla gru di scarico aprendo striscioni con scritto "Porta amianto, né qui,...

1921 - 1930 di 2160 risultati.