Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Cosa facciamo noi

Greenpeace esiste perché il nostro fragile Pianeta merita di avere una voce. Servono soluzioni, cambiamenti, azioni. Subito!

 

Salviamo il clima

Salviamo il clima

Le temperature globali aumentano. I segnali di cambiamento climatico si moltiplicano, dalla fusione dei ghiacci alla desertificazione, fino all'inasprirsi degli eventi estremi. È necessario un percorso che ci porti subito fuori dal regno dei combustibili fossili, verso le fonti rinnovabili. Una rivoluzione energetica pulita è possibile.
Per saperne di più

Deforestazione Zero

Deforestazione Zero

Ci battiamo per proteggere le ultime grandi foreste primarie del pianeta, le piante, gli animali e le comunità che le abitano. Per questo indaghiamo sul commercio di legno di provenienza illegale e facciamo pressione su governi e imprese perché mettano fine alla deforestazione. Promuoviamo alternative reali, come la carta riciclata e i prodotti certificati FSC.
Per saperne di più

Difendiamo mari e oceani

Difendiamo mari e oceani

Ci impegniamo a difendere la salute dei mari del Pianeta, e del Mediterraneo in particolare. Il Mare nostrum ospita una ricca biodiversità, minacciata però dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e dalla pesca illegale. Proteggere la vita marina comporta benefici per le comunità costiere, per un turismo s sostenibile e per la pesca tradizionale.
Per saperne di più

Agricoltura e OGM

Agricoltura e OGM

Ci opponiamo al rilascio nell'ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a causa dei rischi imprevedibili e sconosciuti che ciò comporta. Facciamo campagna per salvaguardare la biodiversità e sviluppare un'agricoltura sostenibile, l'unica strada per garantire nel tempo cibo per tutti e la salute della Terra.
Per saperne di più

Liberi da sostanze tossiche

Liberi da sostanze tossiche

Il nostro obiettivo è eliminare gradualmente la produzione e l'uso di sostanze pericolose che sono fonte di contaminazione del suolo, dell'acqua, del cibo e degli organismi viventi. Come? Promuovendo l’impiego di sostituti più sicuri per l'uomo e per l'ambiente e chiedendo alle aziende una politica orientata al ritiro e al recupero dei prodotti a fine vita.
Per saperne di più

Fuori dal nucleare

Fuori dal nucleare

Abbiamo sempre combattuto con forza – e continueremo a combattere – l’energia nucleare perché rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente e l’umanità, costa troppo, e non dà indipendenza energetica. L’unica soluzione è fermare l’espansione della tecnologia nucleare, e la chiusura degli impianti esistenti.
Per saperne di più

 

Gli ultimi aggiornamenti

 

Il ruolo dell'Italia nella distruzione delle foreste primarie dell'Indonesia

Pubblicazione | 15 gennaio, 2003 a 1:00

La maggioranza del legname in Indonesia viene estratto illegalmente. L'industria del legno e della carta indonesiana ricorre a pratiche di taglio distruttive che minacciano la biodiversità e calpesta i diritti delle comunità indigene che abitano...

Rapporto segreto su mais ogm Mon 863

Pubblicazione | 18 dicembre, 2002 a 1:00

Il mais Ogm Monsanto 863 è uno dei più controversi fra gli organismi geneticamente modificati. Questo studio condotto per la Monsanto ha rilevato, a dispetto delle conclusioni, che gli animali nutriti con mais Mon 863 mostrano una serie di...

Inceneritori: obiettivo zero

Immagine | 13 dicembre, 2002 a 13:01

No agli inceneritori e si alle politiche per sviluppare la raccolta differenziata. Greenpeace protesta all'inceneritore di Como.

Dove c'è AIA c'è Soia OGM

Immagine | 13 settembre, 2002 a 12:56

Greenpeace chiede nel 2002 ad AIA di non usare più soia OGM nei suoi prodotti.

Diossine e metalli nel latte vaccino in prossimità degli impianti di incenerimento

Pubblicazione | 1 luglio, 2002 a 2:00

Le emissioni degli inceneritori contaminano il suolo e la vegetazione in prossimità degli impianti. Greenpeace Italia ha analizzato, nel luglio del 2002, dei campioni di latte vaccino prelevato da allevamenti situati in prossimità degli impianti...

Il mercato dei voti a favore della caccia alle balene.

Pubblicazione | 5 giugno, 2002 a 2:00

Ovvero come il governo giapponese offra aiuti allo sviluppo destinati al settore della pesca in cambio di voti favorevoli alla riapertura della caccia alle balene. La Commissione Baleniera Internazionale [ IWC ] si riunisce ogni anno per decidere...

Inceneritori obiettivo zero

Pubblicazione | 2 giugno, 2002 a 2:00

Negli ultimi trent'anni la gestione dei rifiuti è diventata un problema ambientale tangibile ovunque, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, che spesso sono oggetto di importazioni illegali di rifiuti e di tecnologie produttive ad alto impatto...

Export di veleni: gestione e traffico illecito di rifiuti [ ultimo aggiornamento...

Pubblicazione | 30 maggio, 2002 a 2:00

All'inizio del terzo millennio, governi ed industria europei continuano a praticare un gioco d'azzardo con le centinaia di milioni di tonnellate di rifiuti prodotti ogni anno in Europa. Dopo 25 anni la legislazione in materia non ha saputo...

Rifiuti tossici Italia - Turchia. 15 anni di scandalo

Pubblicazione | 11 gennaio, 2002 a 1:00

Diverse industrie italiane e in particolare molte piccole compagnie di lavaggio a secco come la Pulilampo, si sono rivolte, negli anni ottanta, ad agenti di intermediazione italiani - la Sirteco Italia srl e la Piattaforma Ecologica Industriale...

L'industria del legno in Africa - Impatti ambientali, sociali ed economici

Pubblicazione | 1 dicembre, 2001 a 1:00

Questo rapporto, pubblicato da Greenpeace nel dicembre del 2001, denuncia il legame tra estrazione industriale di legname e distruzione delle foreste pluviali africane, sollevando allo stesso tempo la questione delle responsabilità delle imprese...

2531 - 2540 di 2568 risultati.