Cosa facciamo noi

Greenpeace esiste perché il nostro fragile Pianeta merita di avere una voce. Servono soluzioni, cambiamenti, azioni. Subito!

 

Salviamo il clima

Salviamo il clima

Le temperature globali aumentano. I segnali di cambiamento climatico si moltiplicano, dalla fusione dei ghiacci alla desertificazione, fino all'inasprirsi degli eventi estremi. È necessario un percorso che ci porti subito fuori dal regno dei combustibili fossili, verso le fonti rinnovabili. Una rivoluzione energetica pulita è possibile.
Per saperne di più

Deforestazione Zero

Deforestazione Zero

Ci battiamo per proteggere le ultime grandi foreste primarie del pianeta, le piante, gli animali e le comunità che le abitano. Per questo indaghiamo sul commercio di legno di provenienza illegale e facciamo pressione su governi e imprese perché mettano fine alla deforestazione. Promuoviamo alternative reali, come la carta riciclata e i prodotti certificati FSC.
Per saperne di più

Difendiamo mari e oceani

Difendiamo mari e oceani

Ci impegniamo a difendere la salute dei mari del Pianeta, e del Mediterraneo in particolare. Il Mare nostrum ospita una ricca biodiversità, minacciata però dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e dalla pesca illegale. Proteggere la vita marina comporta benefici per le comunità costiere, per un turismo s sostenibile e per la pesca tradizionale.
Per saperne di più

Agricoltura e OGM

Agricoltura e OGM

Ci opponiamo al rilascio nell'ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a causa dei rischi imprevedibili e sconosciuti che ciò comporta. Facciamo campagna per salvaguardare la biodiversità e sviluppare un'agricoltura sostenibile, l'unica strada per garantire nel tempo cibo per tutti e la salute della Terra.
Per saperne di più

Liberi da sostanze tossiche

Liberi da sostanze tossiche

Il nostro obiettivo è eliminare gradualmente la produzione e l'uso di sostanze pericolose che sono fonte di contaminazione del suolo, dell'acqua, del cibo e degli organismi viventi. Come? Promuovendo l’impiego di sostituti più sicuri per l'uomo e per l'ambiente e chiedendo alle aziende una politica orientata al ritiro e al recupero dei prodotti a fine vita.
Per saperne di più

Fuori dal nucleare

Fuori dal nucleare

Abbiamo sempre combattuto con forza – e continueremo a combattere – l’energia nucleare perché rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente e l’umanità, costa troppo, e non dà indipendenza energetica. L’unica soluzione è fermare l’espansione della tecnologia nucleare, e la chiusura degli impianti esistenti.
Per saperne di più

 

Gli ultimi aggiornamenti

 

Un Decalogo per le elezioni europee

Blog di Giuseppe Onufrio | 7 maggio, 2014

In occasione delle elezioni europee un gruppo di associazioni ambientaliste internazionali ha redatto un decalogo da sottoporre ai candidati. L’obiettivo generale è quello di rilanciare il ruolo dell’Unione Europea nel campo delle...

G7 energia: vogliamo indipendenza dalle fonti fossili, non dalla Russia

News | 6 maggio, 2014 a 11:01 1 commento

“G7: go renewable, go clean & independent”: è questo il messaggio che abbiamo lanciato oggi, con un enorme banner dalla terrazza del Pincio a Roma, mentre i ministri dell’energia dei Paesi del G7 sono riuniti per decidere il futuro energetico...

G7 Energia. Vogliamo l'indipendenza energetica dai combustibili fossili, non dalla Russia

Pubblicazione | 6 maggio, 2014 a 8:15

L’annessione della Crimea da parte della Russia ha scatenato un intenso dibattito politico sulla dipendenza dell'Europa dall'energia russa e ha spinto la questione all'ordine del giorno di diversi incontri politici ad alto livello.

Quello spazio rischioso fra una petroliera e un porto

Blog di Kumi Naidoo | 1 maggio, 2014

Oggi uno dei principali porti del mondo è diventato lo scenario per un’azione “di civiltà” che i governi sembrano non voler intraprendere: respingere il greggio artico e lottare contro gli interessi delle grandi compagnie petrolifere.

Il primo carico di petrolio Artico in Europa

Video | 1 maggio, 2014 a 17:30

Il primo carico di petrolio Artico arriva in Europa, al porto di Rotterdam. E noi eravamo lì ad aspettarlo. Save the Arctic https://sostieni.greenpeace.it/campagna/20settimane

In azione a Rotterdam contro il primo greggio artico

News | 1 maggio, 2014 a 12:26 1 commento

I nostri attivisti, a bordo della Rainbow Warrior III e con l'ausilio dei gommoni, hanno tentato di bloccare l'attracco nel porto della petroliera di Gazprom contenente il primo carico di petrolio artico. In stato di arresto il capitano Pete Willcox.

Syngenta, Bayer e Basf: basta uccidere le api!

News | 30 aprile, 2014 a 12:16

Insieme all’alleanza europea per salvare api e agricoltura* - formata da oltre 50 associazioni - abbiamo chiesto a Syngenta e Bayer di scrivere la parola fine al declino delle api e di impegnarsi a non aggirare i divieti contro gli insetticidi.

La nostra Rainbow in rotta verso il primo petrolio artico diretto in Europa

News | 28 aprile, 2014 a 18:46

La petroliera russa “Mikhail Ulyanov”, con a bordo il primo petrolio estratto nell’Artico, è in queste ore in viaggio verso l'Europa, come annunciato la settimana scorsa dal Presidente russo Vladimir Putin.

Eden tossico

Pubblicazione | 28 aprile, 2014 a 11:35

Anche le piante sui nostri balconi possono contenere pesticidi dannosi per le api e gli insetti impollinatori.

L’Italia resta libera da OGM!

News | 24 aprile, 2014 a 18:23

Il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso presentato da un agricoltore friulano contro il decreto interministeriale che vieta la semina del mais OGM della Monsanto (il MON810).

61 - 70 di 2123 risultati.