Cosa facciamo noi

Greenpeace esiste perché il nostro fragile Pianeta merita di avere una voce. Servono soluzioni, cambiamenti, azioni. Subito!

 

Salviamo il clima

Salviamo il clima

Le temperature globali aumentano. I segnali di cambiamento climatico si moltiplicano, dalla fusione dei ghiacci alla desertificazione, fino all'inasprirsi degli eventi estremi. È necessario un percorso che ci porti subito fuori dal regno dei combustibili fossili, verso le fonti rinnovabili. Una rivoluzione energetica pulita è possibile.
Per saperne di più

Deforestazione Zero

Deforestazione Zero

Ci battiamo per proteggere le ultime grandi foreste primarie del pianeta, le piante, gli animali e le comunità che le abitano. Per questo indaghiamo sul commercio di legno di provenienza illegale e facciamo pressione su governi e imprese perché mettano fine alla deforestazione. Promuoviamo alternative reali, come la carta riciclata e i prodotti certificati FSC.
Per saperne di più

Difendiamo mari e oceani

Difendiamo mari e oceani

Ci impegniamo a difendere la salute dei mari del Pianeta, e del Mediterraneo in particolare. Il Mare nostrum ospita una ricca biodiversità, minacciata però dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e dalla pesca illegale. Proteggere la vita marina comporta benefici per le comunità costiere, per un turismo s sostenibile e per la pesca tradizionale.
Per saperne di più

Agricoltura e OGM

Agricoltura e OGM

Ci opponiamo al rilascio nell'ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a causa dei rischi imprevedibili e sconosciuti che ciò comporta. Facciamo campagna per salvaguardare la biodiversità e sviluppare un'agricoltura sostenibile, l'unica strada per garantire nel tempo cibo per tutti e la salute della Terra.
Per saperne di più

Liberi da sostanze tossiche

Liberi da sostanze tossiche

Il nostro obiettivo è eliminare gradualmente la produzione e l'uso di sostanze pericolose che sono fonte di contaminazione del suolo, dell'acqua, del cibo e degli organismi viventi. Come? Promuovendo l’impiego di sostituti più sicuri per l'uomo e per l'ambiente e chiedendo alle aziende una politica orientata al ritiro e al recupero dei prodotti a fine vita.
Per saperne di più

Fuori dal nucleare

Fuori dal nucleare

Abbiamo sempre combattuto con forza – e continueremo a combattere – l’energia nucleare perché rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente e l’umanità, costa troppo, e non dà indipendenza energetica. L’unica soluzione è fermare l’espansione della tecnologia nucleare, e la chiusura degli impianti esistenti.
Per saperne di più

 

Gli ultimi aggiornamenti

 

Un'agricoltura senza pesticidi è possibile

Video | 21 maggio, 2014 a 14:58

Il Dr. Lorenzo Furlan sperimenta e sviluppa pratiche agricole che permettono agli agricoltori di ridurre l’uso di pesticidi garantendo gli stessi livelli di produzione e mantenendo o aumentando la fertilità del suolo. Il suo lavoro dimostra che,...

Greenpeace e lo Chef Antonello Colonna insieme per le Api

Video | 21 maggio, 2014 a 13:05

Per tutelare i consumatori e l'ambiente e per superare l'attuale crisi degli impollinatori in Europa sono già diffuse pratiche di "Agricoltura Ecologica". Questa è l'essenza di uno studio pubblicato da Greenpeace International - presentato oggi a...

Greenpeace e lo Chef Colonna insieme per le Api

Immagine | 20 maggio, 2014 a 17:41

Lo chef Antonello Colonna ha presentato alcuni suoi piatti realizzati con ingredienti che dipendono dall'impollinazione delle api durante l'iniziativa di Greenpeace al ristorante Open Colonna. Greenpeace chiede l'utilizzo di pratiche di...

Senza api non si mangia

News | 20 maggio, 2014 a 14:37

Riuscireste ad immaginare di fare a meno del caffè? E di fragole, pomodori, frutti di bosco, pesche? No, vero? Senza insetti impollinatori molti ingredienti della nostra cucina non esisterebbero.

A come ape

Pubblicazione | 20 maggio, 2014 a 11:06

Per tutelare i consumatori e l’ambiente e per superare l’attuale crisi degli impollinatori in Europa sono già diffuse pratiche di “Agricoltura Ecologica”. Lo studio integra ricerca scientifica e esperienza pratica di agricoltori e imprenditori...

Mondiali: Adidas, Nike e Puma “giocano sporco”

News | 19 maggio, 2014 a 17:15

Nel marketing di Adidas e altri importanti marchi dello sport, i prossimi Mondiali di calcio sono promossi con toni quasi eroici, ma le nostre analisi dimostrano che le aziende stanno giocando davvero sporco.

Il legno illegale che distrugge l'Amazzonia

Pubblicazione | 16 maggio, 2014 a 17:34

Due anni di indagini sull’industria del legname nell’Amazzonia brasiliana dimostrano come il legno che proviene dal taglio illegale che distrugge la foresta viene venduto in Europa, Israele e Stati Uniti. Con l’aiuto di casi studio sveliamo i...

Era ora Ministro!Ora sia #LaSvoltaBuona per le ultime foreste del Pianeta

Blog di Chiara Campione | 16 maggio, 2014

Dopo due anni di indagini sul campo sulle attività illegali in Amazzonia , abbiamo lanciato ieri i risultati della nostra ricerca utilizzando cinque casi studio con i quali spieghiamo passo a passo come, in maniera un po’ troppo...

Il carbone di Soma, nero come il lutto

Blog di Andrea Boraschi - resp. campagna Energia e Clima | 16 maggio, 2014

Mentre scriviamo ancora si aggiorna la macabra contabilità di una tragedia occorsa a due passi da casa nostra. In Turchia, a Soma, un’esplosione in una miniera di carbone ha causato 284 vittime, mentre rimane sostanzialmente...

In azione per proteggere l'Amazzonia

Immagine | 15 maggio, 2014 a 19:31

Attivisti in azione vicino la città di Belem, capitale dello stato del Parà, presso la segheria Pampa, coinvolta nel commercio di legno illegale dell'Amazzonia destinato al mercato degli Stati Uniti.

81 - 90 di 2158 risultati.