Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Cosa facciamo noi

Greenpeace esiste perché il nostro fragile Pianeta merita di avere una voce. Servono soluzioni, cambiamenti, azioni. Subito!

 

Salviamo il clima

Salviamo il clima

Le temperature globali aumentano. I segnali di cambiamento climatico si moltiplicano, dalla fusione dei ghiacci alla desertificazione, fino all'inasprirsi degli eventi estremi. È necessario un percorso che ci porti subito fuori dal regno dei combustibili fossili, verso le fonti rinnovabili. Una rivoluzione energetica pulita è possibile.
Per saperne di più

Deforestazione Zero

Deforestazione Zero

Ci battiamo per proteggere le ultime grandi foreste primarie del pianeta, le piante, gli animali e le comunità che le abitano. Per questo indaghiamo sul commercio di legno di provenienza illegale e facciamo pressione su governi e imprese perché mettano fine alla deforestazione. Promuoviamo alternative reali, come la carta riciclata e i prodotti certificati FSC.
Per saperne di più

Difendiamo mari e oceani

Difendiamo mari e oceani

Ci impegniamo a difendere la salute dei mari del Pianeta, e del Mediterraneo in particolare. Il Mare nostrum ospita una ricca biodiversità, minacciata però dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e dalla pesca illegale. Proteggere la vita marina comporta benefici per le comunità costiere, per un turismo s sostenibile e per la pesca tradizionale.
Per saperne di più

Agricoltura e OGM

Agricoltura e OGM

Ci opponiamo al rilascio nell'ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a causa dei rischi imprevedibili e sconosciuti che ciò comporta. Facciamo campagna per salvaguardare la biodiversità e sviluppare un'agricoltura sostenibile, l'unica strada per garantire nel tempo cibo per tutti e la salute della Terra.
Per saperne di più

Liberi da sostanze tossiche

Liberi da sostanze tossiche

Il nostro obiettivo è eliminare gradualmente la produzione e l'uso di sostanze pericolose che sono fonte di contaminazione del suolo, dell'acqua, del cibo e degli organismi viventi. Come? Promuovendo l’impiego di sostituti più sicuri per l'uomo e per l'ambiente e chiedendo alle aziende una politica orientata al ritiro e al recupero dei prodotti a fine vita.
Per saperne di più

Fuori dal nucleare

Fuori dal nucleare

Abbiamo sempre combattuto con forza – e continueremo a combattere – l’energia nucleare perché rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente e l’umanità, costa troppo, e non dà indipendenza energetica. L’unica soluzione è fermare l’espansione della tecnologia nucleare, e la chiusura degli impianti esistenti.
Per saperne di più

 

Gli ultimi aggiornamenti

 

Plastic Radar: i risultati

News | 21 settembre, 2018 a 12:10

L’usa e getta di San Benedetto, Coca-Cola e Nestlé inquina i mari italiani

Tempo scaduto per le auto a benzina e gasolio!

News | 20 settembre, 2018 a 13:00

Entro dieci anni bisognerà dire addio ai motori “fossili” o sarà game over per il Pianeta

È ora di dire addio ai motori “fossili”

Pubblicazione | 20 settembre, 2018 a 10:51

Se vogliamo salvare il clima e onorare gli impegni che abbiamo preso con gli accordi di Parigi per contenere l’innalzamento delle temperature entro il grado e mezzo, l’ultima auto a benzina, a gasolio e ibrida convenzionale dovrà essere venduta...

“Final countdown”, il nuovo rapporto che inchioda i produttori di olio di palma

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 19 settembre, 2018

24 milioni di ettari di foresta pluviale , poco meno della superficie dell’intero Regno Unito [1]. Sono questi, secondo i dati ufficiali del Governo indonesiano, gli ettari rasi al suolo tra il 1990 e il 2015. Il nuovo rapporto di...

Vittoria! Bloccato l’ampliamento dell’oleodotto Trans Mountain in Canada!

News | 31 agosto, 2018 a 15:12

Respinta dalla Corte d’Appello Federale la proposta di espansione di Trudeau

Da maestose predatrici a vittime indifese: il destino delle orche nel mare di Salish.

Blog di Alessandro Giannì, direttore campagne Greenpeace | 10 agosto, 2018

Anche sui media italiani è arrivata la storia commovente di un'orca che ha vegliato per diversi giorni il suo cucciolo morto mezz'ora dopo la nascita . È una storia terribile, che ci colpisce perché noi umani possiamo essere partecipi...

Il Premio "Terra e Pace" a Greenpeace.

Blog di macolaci | 6 agosto, 2018

È bene non dimenticare la lunga sequenza di orrori che si scatenò quel 6 agosto 1945, alle otto del mattino (ore 08:16:08) quando Little Boy illuminò il cielo di Hiroshima . Non solo per le oltre 60.000 persone che morirono subito...

Sette scomode verità sul GenX

Pubblicazione | 13 luglio, 2018 a 11:48

Secondo documenti in possesso di Greenpeace, dal 2014 al 2017 la Miteni di Trissino - società già individuata dalle autorità come fonte principale della contaminazione da PFAS in una vasta area del Veneto – dopo aver ottenuto dalla Regione Veneto...

Buone notizie per i pinguini!

News | 10 luglio, 2018 a 12:36

Le grandi aziende di pesca al krill si impegnano a tutelare l’Antartico

Stessa spiaggia, stessa plastica

Pubblicazione | 5 luglio, 2018 a 5:00

Tra maggio e giugno, grazie al contributo dei suoi volontari, Greenpeace Italia ha organizzato in sette spiagge italiane - Bari, Napoli, Trieste, Palermo, Fiumicino, Chioggia e Parco Regionale di San Rossore – la raccolta e la catalogazione dei...

1 - 10 di 2575 risultati.