Più di cento attivisti bloccano quattro centrali a carbone

Mentre i leader delle nazioni più ricche del Pianeta arrivano al summit del G8, oltre cento attivisti di Greenpeace da tutto il mondo hanno occupato quattro centrali elettriche a carbone sparse sul territorio italiano, chiedendo ai Capi di Stato del G8 di assumere un ruolo di leadership contro i cambiamenti climatici.

Dettagli video



Chi cambia il clima

Dopo aver abbattuto foreste, arato terreni, aperto canali e strade, costruito città, l’uomo è arrivato a uno stadio superiore di intervento sulla Terra: è diventato, per dirla con gli scienziati, un “agente di trasformazione planetaria”., «L’umanità rappresenta oggi una vera e propria forza geologica in continua e illimitata crescita», scriveva nel secolo scorso il geochimico russo Vladimir Vernadskij, padre dell’ecologia globale.

Se vogliamo individuare il momento in cui avviene il salto di qualità indicato da Vernadskij, non possiamo che guardare al Settecento, alle origini di quella Rivoluzione industriale che inaugura la stagione delle macchine a vapore e spinge la popolazione mondiale a una crescita senza precedenti – dagli 800 milioni circa di metà secolo ai 6 miliardi abbondanti del Duemila –, ma speriamo non illimitata. L’uomo – che ha già conquistato il Pianeta, almeno nella sua porzione abitabile, nei secoli precedenti – abbandona i mulini a vento e consolida la sua capacità d’intervento per mezzo della tecnologia industriale.

Mai prima d’ora l’azione dell’uomo ha inciso tanto sull’ambiente circostante, e mai questa azione è stata così forte e diversificata come adesso.
Vladimir Vernadskij

Il motore dell’industrializzazione è l’energia termica originata dalla combustione di carbone, petrolio, gas naturale: infatti è bruciando questi combustibili – che vengono chiamati “fossili” perché si sono formati per decomposizione di sostanze organiche vegetali o marine – che si muovono le macchine. Purtroppo, nel corso della combustione, queste fonti liberano il carbonio immagazzinato, restituendolo all’atmosfera sotto forma di anidride carbonica e di altri gas serra. Quello che millenni di evoluzione geologica avevano nascosto sotto la crosta del pianeta viene ora reinserito in circolazione. Andando ad alterare l’effetto serra naturale, e quindi il clima.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Blitz di Greenpeace alla Camera

Video | 30 ottobre, 2014 a 13:06

Questa mattina, durante la votazione della fiducia sul decreto “Sblocca Italia”, alcuni attivisti di Greenpeace hanno tentato di aprire uno striscione con scritto “no trivelle, sì rinnovabili” all’interno della Camera dei Deputati e sono stati...

Fatti sentire! E' in gioco il futuro del clima!

News | 22 ottobre, 2014 a 14:30

Nelle prossime ore, al Consiglio Europeo decideranno il futuro dell’energia e del clima, e noi vogliamo farci sentire per dire no a trivelle e carbone. Il futuro è rinnovabile!

In azione contro le trivelle nel Canale di Sicilia

Galleria di immagini | 14 ottobre, 2014

Pedalata polare per salvare l'Artico

Video | 5 ottobre, 2014 a 16:33

Sono migliaia le persone che hanno preso parte alla #IceRide, la pedalata polare promossa da Greenpeace in 32 Paesi del mondo (www.iceride.org), giunta quest’anno alla seconda edizione. Oltre 150 gli eventi globali, organizzati non solo da...

In migliaia in bicicletta per salvare l'Artico

Immagine | 4 ottobre, 2014 a 16:38

Sono migliaia le persone che oggi hanno preso parte alla #IceRide, la pedalata polare promossa da Greenpeace in 32 Paesi del mondo (www.iceride.org), giunta quest’anno alla seconda edizione. Oltre 150 gli eventi globali, organizzati non solo da...

A New York difende la green economy, a casa promuove la svolta fossile: la retorica...

News | 24 settembre, 2014 a 18:19 1 commento

Al summit sul clima di New York, alcuni grandi Paesi emettitori hanno annunciato passi avanti nel contenimento delle emissioni di gas serra. Il nostro Premier ha fatto grandi discorsi. Ma si poteva e doveva fare di più.

People's Climate March: entriamo in azione per i cambiamenti climatici!

News | 20 settembre, 2014 a 10:30

Power to the people! E’ proprio il coinvolgimento civile che rende speciale l’appuntamento che migliaia di persone nel mondo si sono date questa domenica, il 21 settembre, per una “Marcia” globale sui cambiamenti climatici, la People’s Climate March.

L'ossessione di Renzi per le trivelle

Blog di Giuseppe Onufrio - Direttore esecutivo Greenpeace | 10 settembre, 2014 2 commenti

Drill Baby Drill , sembra il leitmotiv scelto prima da Monti – che faceva approvare la Strategia Energetica Nazionale (SEN) nel marzo del 2013  poco prima di passare la mano al Governo Letta – e proseguito da Renzi , in modo...

Il carbone che brucia Enel è macchiato di sangue?

News | 30 giugno, 2014 a 13:59

Enel risponde all’indagine che abbiamo commissionato sulla sostenibilità della filiera del carbone dalla Colombia, e sulle relazioni commerciali con due grandi aziende minerarie di pessima reputazione.

Greenpeace a Renzi: l'Italia non deve giocare in retroguardia sull'energia.

Video | 27 giugno, 2014 a 16:32

Questa mattina si è tenuta una conferenza stampa a bordo della nuova Rainbow Warrior a Genova, durante la quale è stato presentato il tour “Non è un Paese per Fossili”, che vede la nave impegnata lungo tutte le coste del Paese per promuovere una...

1 - 10 di 432 risultati.

Categorie