Gli impatti

Gli effetti dei cambiamenti climatici si stanno facendo sentire già oggi. Dagli Inuit nel polo Nord alle popolazioni che abitano le isole del Pacifico, molte persone stanno già subendo l’aumento delle temperature e milioni sono minacciate dalla fame, da malattie infettive, alluvioni e scarsità idrica. Mai prima d’ora l’umanità ha dovuto affrontare una crisi ambientale di questo tipo. L’Italia è uno dei Paesi europei più minacciati per il semplice motivo che la penisola si estende nel mezzo del Mediterraneo, un’area che sarà duramente colpita da fenomeni di desertificazione e scarsità idrica.

Nessuno è in grado di prevedere tutti gli effetti sul clima del riscaldamento globale. Quello che sappiamo è che sta già danneggiando persone ed ecosistemi. E che più la Terra si scalderà, maggiori saranno i cambiamenti climatici. Per questo, gli scienziati concordano sull’obiettivo di mantenere l’aumento delle temperature al di sotto dei 2 gradi centigradi.

Effetti probabili di un aumento delle temperature globali sotto i 2 gradi centigradi:

innalzamento del livello del mare a causa dello scioglimento dei ghiacciai e dell’espansione termica degli oceani;

rilasci massicci di gas a effetto serra dovuti allo scongelamento del permafrost e alla morte delle foreste;

alto rischio di eventi meteorologici estremi, come ondate di calore, siccità e alluvioni;

impatti gravi a livello regionale e locale: gli straripamenti dei fiumi aumenteranno in gran parte dell’Europa, mentre nelle aree costiere crescerà in modo sostanziale il rischio di inondazioni, erosione e perdita di zone umide;

perdita di biodiversità a seguito dell’estinzione di molte specie animali e vegetali;

i paesi in via di sviluppo in Africa, Asia e Pacifico subiranno gli impatti maggiori, essendo meno in grado di proteggersi dall’aumento del livello dei mari, dalla diffusione delle malattie e dal declino della produzione agricola.

Probabili effetti catastrofici a seguito dell’aumento oltre i 2 gradi centigradi:

scioglimento dei ghiacci in Groenlandia e Antartide con un aumento fino a sette metri del livello delle acque;

la Corrente del Golfo nell’Oceano Atlantico potrebbe rallentare, spostarsi o cessare di esistere, alterando il sistema circolatorio globale degli oceani e con effetti drammatici in Europa;

rilasci catastrofici di metano dagli oceani porterebbero al rapido aumento del metano nell’atmosfera e alla conseguente ulteriore crescita delle temperature.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Attivista o criminale?

Video | 18 gennaio, 2012 a 11:10

Lo scorso 6 dicembre, Salvatore Barbera, responsabile campagna Clima di Greenpeace, è stato bandito da Roma per due anni con un foglio di via obbligatorio. Il suo crimine? Aver partecipato a una protesta nonviolenta, davanti a Palazzo Chigi, in...

Cerchiamo banditi del clima

News | 17 gennaio, 2012 a 13:21

Pensavamo che quel provvedimento ingiusto e inaccettabile - destinato ai criminali - venisse ritirato. Invece no. È da più di un mese che Salvatore, il responsabile della nostra campagna Energia e Clima, è stato allontanato da Roma con un foglio...

Orsi polari in azione al motor show di Bruxelles

News | 12 gennaio, 2012 a 18:15

Oggi il Motor Show di Bruxelles è stato invaso dagli orsi polari. I nostri attivisti - travesti da orsi - hanno protestato per difendere l'Artico dalle minacce delle inquinanti auto Volkswagen. Alcuni si sono calati dal soffitto dell'edificio,...

In azione al motor show di Bruxelles

Immagine | 12 gennaio, 2012 a 13:14

Oggi il Motor Show di Bruxelles è stato invaso dagli orsi polari. I nostri attivisti - travesti da orsi - hanno protestato per difendere l'Artico dalle minacce delle inquinanti auto Volkswagen. Alcuni si sono calati dal soffitto dell'edificio,...

A Durban i politici hanno ascoltato chi inquina

News | 12 dicembre, 2011 a 15:57

A Durban i negoziati sul clima delle Nazioni Unite sono finiti proprio come son cominciati: con un fallimento. L’accordo per un nuovo trattato internazionale per la protezione del clima non è stato raggiunto. I governi hanno dato ascolto a chi...

Durban. Kumi Naidoo espulso dalla conferenza sul clima

News | 9 dicembre, 2011 a 20:11

Kumi Naidoo, il direttore esecutivo di Greenpeace International, è stato allontanato dal centro congressi di Durban, in Sud Africa, dove i leader di tutto il mondo sono riuniti per la conferenza Onu sul clima. A Kumi e a altri 9 attivisti è stato...

Bandito da Roma il responsabile della campagna Clima

News | 7 dicembre, 2011 a 11:01 7 commenti

Foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Roma. Per due anni. Questo è stato imposto dal Questore al responsabile della nostra campagna Energia e Clima, Salvatore Barbera, dopo l’azione di ieri davanti a Palazzo Chigi per...

In azione a Palazzo Chigi

Galleria di immagini | 6 dicembre, 2011

In azione a Palazzo Chigi

Video | 6 dicembre, 2011 a 12:03

Mentre il Ministro dell'Ambiente Corrado Clini si sta recando a Durban, in Sud Africa, per rappresentare l'Italia alla conferenza delle Nazioni Unite sul clima, stamattina all'alba attivisti di Greenpeace sono entrati in azione a Roma, davanti a...

Cartolina dal caos climatico a Palazzo Chigi

News | 6 dicembre, 2011 a 6:56

Mentre il Ministro dell’Ambiente sta arrivando a Durban per la conferenza Onu sul clima, una cartolina dal caos climatico formato 14x5 metri è stata piazzata dai nostri climber davanti a Palazzo Chigi. Una tragica foto dell’alluvione di Genova...

151 - 160 di 253 risultati.

Categorie