Greenpeace al Polo Nord

Greenpeace diffonde le spettacolari immagini video provenienti dalla sua nave, Arctic Sunrise, in missione al Polo Nord per una spedizione scientifica di tre mesi. Lattuale ritmo di fusione del ghiaccio nellArtico ha raggiunto livelli senza precedenti. Dati scientifici, foto e video dimostrano la gravità e lurgenza della situazione collegata direttamente allinnalzamento della temperatura media globale.

Dettagli video



Gli impatti

Gli effetti dei cambiamenti climatici si stanno facendo sentire già oggi. Dagli Inuit nel polo Nord alle popolazioni che abitano le isole del Pacifico, molte persone stanno già subendo l’aumento delle temperature e milioni sono minacciate dalla fame, da malattie infettive, alluvioni e scarsità idrica. Mai prima d’ora l’umanità ha dovuto affrontare una crisi ambientale di questo tipo. L’Italia è uno dei Paesi europei più minacciati per il semplice motivo che la penisola si estende nel mezzo del Mediterraneo, un’area che sarà duramente colpita da fenomeni di desertificazione e scarsità idrica.

Nessuno è in grado di prevedere tutti gli effetti sul clima del riscaldamento globale. Quello che sappiamo è che sta già danneggiando persone ed ecosistemi. E che più la Terra si scalderà, maggiori saranno i cambiamenti climatici. Per questo, gli scienziati concordano sull’obiettivo di mantenere l’aumento delle temperature al di sotto dei 2 gradi centigradi.

Effetti probabili di un aumento delle temperature globali sotto i 2 gradi centigradi:

innalzamento del livello del mare a causa dello scioglimento dei ghiacciai e dell’espansione termica degli oceani;

rilasci massicci di gas a effetto serra dovuti allo scongelamento del permafrost e alla morte delle foreste;

alto rischio di eventi meteorologici estremi, come ondate di calore, siccità e alluvioni;

impatti gravi a livello regionale e locale: gli straripamenti dei fiumi aumenteranno in gran parte dell’Europa, mentre nelle aree costiere crescerà in modo sostanziale il rischio di inondazioni, erosione e perdita di zone umide;

perdita di biodiversità a seguito dell’estinzione di molte specie animali e vegetali;

i paesi in via di sviluppo in Africa, Asia e Pacifico subiranno gli impatti maggiori, essendo meno in grado di proteggersi dall’aumento del livello dei mari, dalla diffusione delle malattie e dal declino della produzione agricola.

Probabili effetti catastrofici a seguito dell’aumento oltre i 2 gradi centigradi:

scioglimento dei ghiacci in Groenlandia e Antartide con un aumento fino a sette metri del livello delle acque;

la Corrente del Golfo nell’Oceano Atlantico potrebbe rallentare, spostarsi o cessare di esistere, alterando il sistema circolatorio globale degli oceani e con effetti drammatici in Europa;

rilasci catastrofici di metano dagli oceani porterebbero al rapido aumento del metano nell’atmosfera e alla conseguente ulteriore crescita delle temperature.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Contro Gazprom, alla Barcolana di Trieste

News | 13 ottobre, 2013 a 15:07

Barcolana 2013. Trieste. I nostri gommoni sono entrati in azione. L'obiettivo? Lo sponsor della barca Esimit Europa 2: il gigante russo dell’energia Gazprom. Chiediamo a Gazprom di ritirare immediatamente i piani di trivellazione nell’Artico.

Solidarietà in tutto il mondo per gli Arctic 30

Galleria di immagini | 8 ottobre, 2013

Striscioni a Napoli e Ferrara per liberare Cristian

Immagine | 4 ottobre, 2013 a 16:48

Questa mattina a Napoli, la città natale di Cristian D’Alessandro, uno dei 30 attivisti di Greenpeace accusati di pirateria dalle autorità russe, è stato srotolato un enorme striscione sul castello del Maschio Angioino che recita “Liberate...

Confermate accuse di pirateria per alcuni #FreeTheArctic30

News | 2 ottobre, 2013 a 11:57

Pirateria. Questa l'accusa formalizzata stamattina dagli inquirenti russi agli attivisti Ana Paula Alminhana, Sini Saarela, Dima Litvinov, Roman Dolgov. Stesso destino per Kieron Bryan, uno dei due freelance a bordo della nave. Rischiano tutti...

Spettacolare azione durante la Champions League

Immagine | 2 ottobre, 2013 a 10:36

Greenpeace in azione durante la partita di Champions League Basilea-Shalke 04, per difendere l'Artico e chiedere la liberazione dei 30 attivisti detenuti in Russia.

Colpevoli di pacifismo

Galleria di immagini | 27 settembre, 2013

Russia: Processo ai nostri attivisti

News | 26 settembre, 2013 a 16:57

02 ottobre 2013 - Confermata l'accusa di pirateria per 13 degli attivisti e un freelance dell'equipaggio Arctic Sunrise.

Immagini shock - Spari su attivisti disarmati!

Video | 25 settembre, 2013 a 16:32

Le autorità russe hanno diffuso nuove immagini, apparentemente filmate dalla piattaforma petrolifera, in cui si vedono gli uomini della sicurezza russa confrontarsi con due climber durante la protesta di giovedì scorso. Si vede chiaramente una...

Noi non siamo pirati

News | 24 settembre, 2013 a 16:02

Con le accuse di pirateria non si scherza. Poche ore fa le Autorità russe hanno aperto un'indagine sulla possibilità del reato di pirateria da parte degli attivisti di Greenpeace a bordo della nave Arctic Sunrise che al momento si trova nelle...

In azione contro Gazprom per difendere l'Artico

Immagine | 18 settembre, 2013 a 12:34

Attivisti in azione nell'Artico contro una piattaforma petrolifera della Gazprom.

21 - 30 di 234 risultati.

Categorie