Il riscaldamento globale

Il riscaldamento globale è una realtà. Entro la fine del secolo, se le tendenze attuali continuano, la temperatura globale probabilmente raggiungerà il picco più alto degli ultimi due milioni di anni.

Il 2010, seguito da 2005 e 1998, è stato l’anno più caldo da quando si effettuano misurazioni scientifiche globali (metà Ottocento). E lo stesso vale per il decennio 2001-2010, che ha visto le più alte temperature dei tempi moderni, superando l’ultimo decennio del Ventesimo secolo. Il riscaldamento è stato particolarmente forte in Africa, in alcune aree dell'Asia e dell'Artico, dove alcune regioni hanno assistito a un rialzo termico tra 1,2 e 1,4 gradi rispetto alla media storica. Nel dicembre 2010, la banchisa polare artica ha raggiunto il minimo mensile storico con una superficie di 12 milioni di chilometri quadrati, 1,35 milioni sotto la media di dicembre del periodo 1979-2000.

Ma ancora più importante di questi record annuali è un altro dato: rispetto alla fine dell’Ottocento la Terra è oggi più calda di circa 0,7 gradi. Mai, almeno nei tempi recenti, una simile variazione è avvenuta in così breve tempo. E nessuno dei meccanismi naturali sembra in grado di spiegare un simile riscaldamento.

Ancora peggio: ai ritmi attuali, la crescita delle temperature nei prossimi anni potrebbe essere di 0,2 gradi per decennio, e forse più, e raggiungere tra 1,8 e 4 gradi centigradi di aumento globale alla fine del Ventunesimo secolo. Un tale riscaldamento comporterebbe l’estinzione di molte specie animali e vegetali e lo sconvolgimento dell’assetto climatico così come lo conosciamo.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Il nostro messaggio dalle Linee di Nazca: salviamo il clima!

News | 9 dicembre, 2014 a 13:27 16 commenti

“È ora di cambiare, il futuro è rinnovabile”: è la scritta a lettere giganti composta dagli attivisti presso le Linee di Nazca, uno dei siti più famosi del Perù, mentre a Lima è in corso il summit sul clima delle Nazioni Unite.

Accordo Usa-Cina su clima non sia un traguardo, ma un punto di partenza

News | 12 novembre, 2014 a 15:22 1 commento

Poche ore fa Stati Uniti e Cina hanno annunciato di aver raggiunto un accordo sulle politiche da attuare e gli obiettivi da raggiungere circa il taglio delle emissioni di gas serra per salvare il clima. Un piccolo passo in avanti rispetto alla...

Capire la scienza climatica in 10 semplici passaggi

Blog di Luca Iacoboni - Campaigner Energia e Clima | 3 novembre, 2014

Quanto sono gravi i cambiamenti climatici e cosa possiamo/dobbiamo fare per contrastarli? Basandoci sull’ultimo report dell’IPCC e su altri recenti studi, ecco la nostra opinione su cosa bisogna conoscere in relazione a questo...

People's Climate March: entriamo in azione per i cambiamenti climatici!

News | 20 settembre, 2014 a 10:30

Power to the people! E’ proprio il coinvolgimento civile che rende speciale l’appuntamento che migliaia di persone nel mondo si sono date questa domenica, il 21 settembre, per una “Marcia” globale sui cambiamenti climatici, la People’s Climate March.

Terza parte rapporto IPCC: dal decennio del carbone al secolo delle rinnovabili

News | 14 aprile, 2014 a 17:00

Dopo aver trattato i cambiamenti climatici dal punto di vista scientifico e degli impatti sulla salute umana e del Pianeta, l'IPCC - l'organismo ONU che si occupa di climate change - ha rilasciato nelle ultime ore la terza parte del suo "Quinto...

Se l’Artico svanisse...

Blog di Cristiana De Lia, campaigner #SaveTheArctic | 9 agosto, 2013 1 commento

Una terra, in cima al mondo, lontana dagli occhi di tutti ma che, nella sua remota distanza svolge l’importante funzione di regolare il clima dell’intero pianeta. Il candido colore bianco del ghiaccio riflette i raggi del sole,...

Fuori dall’Era del Carbone #endcoal

News | 28 giugno, 2013 a 10:06

Alla vigilia della prima Giornata internazionale di mobilitazione contro il carbone, trenta dei nostri attivisti hanno protestato pacificamente aprendo in mare, di fronte alla centrale Enel di Civitavecchia, uno striscione galleggiante di 1.500...

In Europa il carbone fa due morti all’ora

News | 12 giugno, 2013 a 12:34

Il fumo che esce dalle ciminiere delle centrali elettriche a carbone, in Europa, uccide più di due persone all’ora. È questo il dato più allarmante del nostro nuovo rapporto “Silent Killers”.

Greenpeace alla sbarra

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace Italia | 19 aprile, 2013

Oggi a processo una trentina di attivisti per un’azione di protesta durata tre giorni presso la centrale di Porto Tolle, un mostro piantato nel mezzo del Delta del Po in una delle più importanti zone umide d’Europa. La protesta del...

Vittoria! Sconfitto il Lato Oscuro di Volkswagen

Blog di Andrea Boraschi. campaigner Energia e Clima | 7 marzo, 2013 2 commenti

In uno scenario dove i segnali del cambiamento climatico si intensificano e fanno sempre più temere per il futuro del Pianeta, una storia firmata Greenpeace rende ottimismo e fa capire come impegnarsi per prevenire il peggio non sia...

1 - 10 di 52 risultati.

Categorie