Le soluzioni

Le soluzioni al riscaldamento globale sono già disponibili, non sono troppo costose e ci possono portare verso uno scenario di energia pulita e sviluppo sostenibile. Una vera e propria Rivoluzione Energetica!

L’ultimo rapporto dell’IPCC indica centinaia di tecnologie oggi disponibili, a un costo molto basso, per ridurre le emissioni dannose per il clima. Lo stesso rapporto afferma che è compito dei governi rimuovere le barriere che si frappongono all’uso di queste tecnologie. Nella maggior parte dei Paesi industrializzati, infatti, la produzione convenzionale di energia – da combustibili fossili e nucleare – è pesantemente sostenuta con sussidi, e gli impatti ambientali della sua produzione non si riflettono sul prezzo per gli utenti finali.

La notizia positiva è che – nonostante tutti gli ostacoli – il peso delle fonti energetiche rinnovabili nella produzione di energia elettrica è costantemente cresciuto negli ultimi quindici anni, conoscendo una forte accelerazione negli ultimi cinque mentre, anche a causa della crisi economica, a livello globale è diminuito il consumo di energia. Alla fine del 2008, quindi, il 18,7 per cento dell’elettricità mondiale era prodotta da fonti rinnovabili, contro il 13.5 per cento del nucleare. Nel 2010 tale percentuale ha superato il 20 per cento.

Questa rapida diffusione a livello globale di tecnologie alternative comporta una drastica riduzione dei costi di produzione e di vendita. È giunto il momento di porre fine alla nostra dipendenza dai combustibili fossili e da altre tecnologie che danneggiano il clima. In questa sezione puoi scoprire come le fonti rinnovabili – sole, vento, acqua, calore naturale – possono combinarsi con una maggiore efficienza energetica per creare una rivoluzione in favore dell’energia pulita. Scopri inoltre le false credenze su queste soluzioni, diffuse da chi ha interesse ad arrestare la Rivoluzione Energetica.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Bandito da Roma il responsabile della campagna Clima

News | 7 dicembre, 2011 a 11:01 7 commenti

Foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Roma. Per due anni. Questo è stato imposto dal Questore al responsabile della nostra campagna Energia e Clima, Salvatore Barbera, dopo l’azione di ieri davanti a Palazzo Chigi per...

In azione a Palazzo Chigi

Galleria di immagini | 6 dicembre, 2011

In azione a Palazzo Chigi

Video | 6 dicembre, 2011 a 12:03

Mentre il Ministro dell'Ambiente Corrado Clini si sta recando a Durban, in Sud Africa, per rappresentare l'Italia alla conferenza delle Nazioni Unite sul clima, stamattina all'alba attivisti di Greenpeace sono entrati in azione a Roma, davanti a...

Cartolina dal caos climatico a Palazzo Chigi

News | 6 dicembre, 2011 a 6:56

Mentre il Ministro dell’Ambiente sta arrivando a Durban per la conferenza Onu sul clima, una cartolina dal caos climatico formato 14x5 metri è stata piazzata dai nostri climber davanti a Palazzo Chigi. Una tragica foto dell’alluvione di Genova...

Protesta a Durban

Immagine | 5 dicembre, 2011 a 13:43

I nostri attivisti, insieme ad altre associazioni, hanno manifestato a Durban, in occasione della conferenza del Global Business Day. La protesta è contro le industrie del carbone che remano contro il raggiungimento di un accordo globale per...

No alle trivellazioni in Groenlandia

Immagine | 1 dicembre, 2011 a 15:28

Gli attivisti di Greenpeace hanno preparato uno speciale benvenuto per le compagnie petrolifere giunte a Copenhagen per l'incontro con BMP, l'organizzazione responsabile delle estrazioni in Groenlandia. Con un tappeto rosso sporco di petrolio e...

Cartoline dal caos climatico

News | 28 novembre, 2011 a 19:00

Anche il nostro ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, parteciperà ai negoziati sul clima di Durban. Le tragiche alluvioni a Genova, Roma e Messina sono chiari segnali che anche il nostro Paese è vittima dei cambiamenti climatici. Se vuoi che...

Inizia la Conferenza sui Cambiamenti Climatici

Immagine | 26 novembre, 2011 a 12:30

Attivisti di Greenpeace innalzano delle turbine eoliche sulla spiaggia di Durban, durante la giornata di apertura della conferenza dell'ONU sui cambiamenti climatici.

La lobby che tiene in ostaggio il clima

News | 23 novembre, 2011 a 15:19

Vi presentiamo i più potenti inquinatori del pianeta, un manipolo di grandi multinazionali che, oltre a contribuire al cambiamento climatico, fanno di tutto per bloccare quelle leggi che, in vari Paesi, cercano di diminuire le emissioni di gas...

Chi rema contro?

Pubblicazione | 23 novembre, 2011 a 12:19

Questo documento riassume i contenuti del rapporto di Greenpeace International "Who is holding us back?", lanciato pochi giorni prima l'inizio dei lavori della conferenza sul clima a Durban, in Sud Africa.

141 - 150 di 228 risultati.

Categorie