Le soluzioni

Le soluzioni al riscaldamento globale sono già disponibili, non sono troppo costose e ci possono portare verso uno scenario di energia pulita e sviluppo sostenibile. Una vera e propria Rivoluzione Energetica!

L’ultimo rapporto dell’IPCC indica centinaia di tecnologie oggi disponibili, a un costo molto basso, per ridurre le emissioni dannose per il clima. Lo stesso rapporto afferma che è compito dei governi rimuovere le barriere che si frappongono all’uso di queste tecnologie. Nella maggior parte dei Paesi industrializzati, infatti, la produzione convenzionale di energia – da combustibili fossili e nucleare – è pesantemente sostenuta con sussidi, e gli impatti ambientali della sua produzione non si riflettono sul prezzo per gli utenti finali.

La notizia positiva è che – nonostante tutti gli ostacoli – il peso delle fonti energetiche rinnovabili nella produzione di energia elettrica è costantemente cresciuto negli ultimi quindici anni, conoscendo una forte accelerazione negli ultimi cinque mentre, anche a causa della crisi economica, a livello globale è diminuito il consumo di energia. Alla fine del 2008, quindi, il 18,7 per cento dell’elettricità mondiale era prodotta da fonti rinnovabili, contro il 13.5 per cento del nucleare. Nel 2010 tale percentuale ha superato il 20 per cento.

Questa rapida diffusione a livello globale di tecnologie alternative comporta una drastica riduzione dei costi di produzione e di vendita. È giunto il momento di porre fine alla nostra dipendenza dai combustibili fossili e da altre tecnologie che danneggiano il clima. In questa sezione puoi scoprire come le fonti rinnovabili – sole, vento, acqua, calore naturale – possono combinarsi con una maggiore efficienza energetica per creare una rivoluzione in favore dell’energia pulita. Scopri inoltre le false credenze su queste soluzioni, diffuse da chi ha interesse ad arrestare la Rivoluzione Energetica.

Gli ultimi aggiornamenti

 

L’Ue contro frodi e scorciatoie nel mercato delle emissioni

Blog di Greenpeace Italia | 24 gennaio, 2011 3 commenti

Il sistema di scambio dei crediti di emissione è un sistema tutto interno a una logica puramente finanziaria, quindi comprensibile per gli addetti ai lavori ma molto più ostico e complicato per noi comuni mortali… In pratica,...

SI CHIAMA EOLICO LA PRIMA VITTIMA DEL DECRETO SULLE RINNOVABILI

Blog di Greenpeace Italia | 18 gennaio, 2011 9 commenti

Come volevasi dimostrare! Che ci sarebbero stati degli effetti negativi lo avevamo previsto non solo noi di Greenpeace, ma che si arrivasse già ora a questo livello in pochi potevano pensarlo. È l’amaro commento sui dati relativi alla...

Una Spagna rinnovabile. E l'Italia?

Blog di Greenpeace Italia | 14 gennaio, 2011 2 commenti

In Italia, quando si parla di rinnovabili e sistema energetico la tendenza è dare per scontato un ruolo fortemente marginale di queste ultime rispetto al totale dell'energia elettrica consumata. Si tratta di un atteggiamento diffuso,...

SEGNALI DAL FUTURO

Blog di Greenpeace Italia | 5 gennaio, 2011 3 commenti

Come interpretare i dati relativi alle centrali a carbone che arrivano dagli Stati Uniti in questi giorni? I freddi numeri parlano molto chiaro: nessun nuovo cantiere di centrale a carbone aperto nel corso del 2010, 38 gli impianti la...

I simboli del mondo sommersi dall'acqua.

Immagine | 9 dicembre, 2010 a 17:19

La Torre Eiffel, le Piramidi, la Statua della Libertà, sono solo alcuni dei simboli del mondo che Greenpeace ha utilizzato per la sua spettacolare protesta a Cancun, dove si svolge il vertice sul clima delle Nazioni Unite.

Un orso polare a Johannesburg

Immagine | 3 dicembre, 2010 a 15:08

Oggi, alcuni animali come l'orso polare e l'elefante sono stati avvistati per le strade di Joannesburg. Gli animali avevano dei cartelli per richiamare l'attenzione dei passanti sui rischi che i cambiamenti climatici hanno sulla sopravvivenza di...

Biocarburanti: quando “bio” non è sinonimo di “verde”

Pubblicazione | 8 novembre, 2010 a 0:00

Gli obiettivi comunitari in materia di biocarburanti causeranno in tutto il mondo il cambio d’uso di 69.000km² di suolo nei prossimi dieci anni.

Arctic Under Pressure

Galleria di immagini | 17 giugno, 2010

Ti sei mai chiesto perchè se ne vanno sempre?

Video | 9 febbraio, 2010 a 15:16

Dopo il fallimento del vertice sui cambiamenti climatici di Copenhagen, Greenpeace lancia un nuovo spot per ricordare che il nostro pianeta sta diventando invivibile.

Chi sono i leader e chi i looser?

Blog di Alessandro Gianni | 19 dicembre, 2009 2 commenti

Giannì all'aeroporto di Copenhagen e uno dei looser alle sue spalle Sto lasciando la scena del crimine. Sono all'aeroporto di Copenhagen. Ancora, neanche si capisce se il Summit è finito, e come. Quel che è chiaro, è che un crimine...

181 - 190 di 220 risultati.

Categorie