La rivoluzione energetica

La temperatura globale media è aumentata di 0,8 gradi centigradi dall'inizio della Rivoluzione industriale. Non sembra molto, ma le conseguenze sono enormi. Le calotte glaciali si stanno riducendo anno dopo anno. Situazioni climatiche estreme e cicloni sono in aumento. I cambiamenti climatici stanno già provocando danni all'ecosistema e mettendo in pericolo la vita di milioni di persone. Ed è solo l'inizio.

Ma non è una minaccia che proviene dallo spazio. Sono gli esseri umani ad aver causato i cambiamenti climatici immettendo nell'atmosfera quantità eccessive di gas serra. In questo siamo fortunati. Se abbiamo iniziato noi tutto questo, siamo anche in grado di fermarlo. Le tecnologie necessarie già esistono.

Possiamo – e dobbiamo – diminuire le emissioni di CO2 del 50 per cento entro il 2050. I paesi industrializzati dovranno diminuire le loro ancora di più, fino all’80 per cento. Se lo faremo, potremo contenere l’aumento della temperatura globale sotto i 2 gradi. Gli scienziati concordano che si tratta di una condizione essenziale per evitare che il clima vada del tutto fuori controllo.

Le forme di energia rinnovabile – energia solare, eolica, idroelettrica, geotermica e biomasse – possono soddisfare la metà dei consumi di energia del mondo entro la metà di questo secolo. Ma solo se smettiamo di sprecare energia e facciamo qualcosa per usarla in maniera più efficiente. Questo è possibile senza mettere in pericolo l’economia globale e dando la possibilità anche ai paesi più poveri di svilupparsi, com’è illustrato nella serie di studi di Greenpeace, Energy Revolution.

Abbiamo bisogno di una rivoluzione energetica per raggiungere questo obiettivo. Questo significa cambiamenti fondamentali nei modi di generare l’energia, in cui viviamo e viaggiamo e nelle nostre abitudini in genere. Noi, nei paesi industrializzati, dobbiamo indicare la via. E i paesi in via di sviluppo dovranno fare attenzione a non ripetere i nostri stessi errori. Non c’è tempo da perdere. Iniziamo subito a vivere una vita più rispettosa del clima!

Per approfondire

Energy Revolution Italia 2013 (versione integrale in inglese)

Sintesi Energy Revolution Italia 2013 (in italiano)

Briefing Energy Revolution Italia 2013 (in italiano)

Infografica Energy Revolution Italia 2013

Fai il download del rapporto 2012 integrale (versione World - in inglese)

Energy Revolution 2012 Briefing (World)

Energy Revolution Europe 2012 (versione integrale in inglese)

Gli ultimi aggiornamenti

 

Energy Revolution 2013

Pubblicazione | 2013-11-28 a 12:47

Lo scenario Energy [R]evolution, realizzato con il supporto tecnico dell'Istituto di Termodinamica del Centro Aerospaziale Tedesco (DLR) e la collaborazione di EREC (European Renewable Energy Council) e GWEC (Global Wind Energy Council), descrive...

Killer silenziosi

Pubblicazione | 2013-06-12 a 12:06

Le centrali a carbone sono killer silenziosi. Distribuite in tutta Europa, emettono milioni di tonnellate di gas tossici e polveri. I prodotti di queste emissioni penetrano nei polmoni e nel sangue delle persone e concorrono all’insorgenza (o ne...

Porto Tolle: analisi comparativa dell’impatto sanitario

Pubblicazione | 2013-04-30 a 9:14

Il ministero dell'Ambiente ha riaperto il 30 novembre scorso la procedura di Valutazione d'impatto ambientale per la conversione a carbone della centrale ENEL di Porto Tolle. Greenpeace rende noti i risultati di un'analisi dell'impatto sanitario...

Energy [R]evolution 2012

Pubblicazione | 2012-10-24 a 13:24

L’Europa potrebbe ottenere quasi mezzo milione di posti di lavoro in più nel settore energetico entro il 2020 rendendo prioritarie le rinnovabili e l’efficienza energetica, invece di nucleare e fonti fossili. Questo e altri benefici di una...

Greenfreeze: la tecnologia del freddo che salverà il clima

Pubblicazione | 2012-06-28 a 10:00

Frigoriferi, condizionatori, sistemi di refrigerazione a impatto climatico zero. Per scongiurare un brusco innalzamento delle emissioni di gas effetto serra provenienti dal comparto della refrigerazione, rilanciamo la tecnologia Greenfreeze: un...

Energy [R]evolution 2012 - Sintesi in italiano

Pubblicazione | 2012-06-05 a 11:59

Il nuovo scenario Energy [R]evolution 2012 prospetta un percorso fattibile per ridurre sensibilmente le emissioni di CO2 create dal settore dei trasporti e per mettere fine allo sfruttamento di risorse petrolifere marginali e non convenzionali...

Enel Today & Tomorrow

Pubblicazione | 2012-05-18 a 9:00

Questo rapporto è il risultato della ricerca commissionata da Greenpeace all'istituto indipendente e non-profit SOMO. Lo studio ha come obiettivo misurare gli impatti ambientali, sanitari ed economici della produzione elettrica da carbone del...

Nuvola digitale. Quanto è pulita?

Pubblicazione | 2012-04-17 a 12:50

Quanto è pulita la tua nuvola digitale? da Yahoo! a Salesforce, passando per Apple, Facebook e Microsoft Greenpeace mette a confronto le scelte energetiche di 14 aziende IT nel rapporto "How Clean is your Cloud?".

Quale futuro per il vino italiano?

Pubblicazione | 2012-03-25 a 12:00

Chianti in Trentino, Aglianico e Falanghina sempre più difficili da coltivare e vendemmie anticipate dall'Oltrepò Pavese alla Toscana. Sono solo alcuni degli effetti possibili o già in atto dei cambiamenti climatici sulla produzione vitivinicola...

Chi rema contro?

Pubblicazione | 2011-11-23 a 12:19

Questo documento riassume i contenuti del rapporto di Greenpeace International "Who is holding us back?", lanciato pochi giorni prima l'inizio dei lavori della conferenza sul clima a Durban, in Sud Africa.

1 - 10 di 19 risultati.

Categorie