Europa

Pagina - 21 dicembre, 2010
L'ultima grande foresta primaria d'Europa combina tratti di foreste millenarie della Scandinavia con le attigue foreste della Russia europea, fino alle pendici occidentali degli Urali.

Queste selve boreali rappresentano l'ultima grande foresta europea sostanzialmente intatta e non compromessa dalle attività industriali e hanno assicurato per millenni la sopravvivenza a numerosi animali - orsi, scoiattoli volanti, aquile e gufi - e piante. Sono anche patria di numerosi popoli indigeni, come i pastori di renne Sami che abitano nelle regioni settentrionali di Svezia, Finlandia e Norvegia e nella regione russa di Murmansk e i Komi e Nenets (o Samoyeds), che vivono nella regione di Arkhangelsk e nella Repubblica Komi della Russia europea.

I Sami sono l'unico popolo indigeno europeo. L'allevamento all'aperto di renne è alla base della cultura Sami. Nel lungo inverno artico, le foreste centenarie della Lapponia assicurano loro la sopravvivenza: sui rami e sul tronco degli alberi cresce il lichene delle renne, che diventa il cibo invernale di questi animali quando l'erba è irraggiungibile.

Categorie