Allarme Amazzonia

L'attrice francese Marion Cotillard, vincitrice di un Premio Oscar e candidata ora alla Palma d'Oro al festival di Cannes, spiega in un corto d'animazione diffuso oggi da Greenpeace come il taglio illegale stia distruggendo la foresta amazzonica brasiliana. http://allarmeamazzonia.greenpeace.it

Dettagli video



Amazzonia

L’Amazzonia è l’ecosistema più ricco di biodiversità al mondo: ospita circa 60.000 specie di piante, 1.000 specie di uccelli e oltre 300 specie di mammiferi. La causa principale della distruzione della foresta amazzonica è l'allevamento bovino.

Si estende su un’area di circa 6,5 milioni di chilometri quadrati e attraversa nove paesi del Sud America per circa il 5% della superficie terrestre. Tra il 2000 e il 2007, l’Amazzonia brasiliana è stata deforestata a un tasso medio di 19,368 chilometri quadrati all’anno. In questo lasso di tempo, quindi, più di 154,312 chilometri quadrati di foresta sono andati perduti: un’area pari alla superficie della Grecia.

Il Brasile è al quarto posto nella classifica dei paesi emettitori a livello globale. La deforestazione e il cambio d’uso dei suoli forestali causa il 75% delle emissioni del paese. Di questa percentuale il 59% proviene dalla perdita di copertura forestale e dagli incendi nella regione amazzonica.

La causa principale di questa distruzione è l’allevamento bovino, in linea con l’aumento dell’export brasiliano di capi bovini e carne. Si stima che l’Amazzonia conservi tra 80 e 120 miliardi di tonnellate di carbonio. Se queste riserve di carbonio venissero distrutte, si emetterebbero in atmosfera una quantità di gas serra pari a cinquanta volte quelle prodotte dagli Stati Uniti in un anno.

Deforestazione Zero è l’obiettivo che il Brasile deve raggiungere a ogni costo attraverso strategie che combinino la riduzione progressiva della deforestazione con lo sviluppo sostenibile delle risorse naturali e la conservazione della biodiversità.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Allarme Amazzonia: notti di terrore per le foreste

Pubblicazione | 4 novembre, 2014 a 17:43

Notte dopo notte, i camion portano via dall’Amazzonia il legno tagliato illegalmente che andrà a rifornire i mercati di tutto il mondo.

Licenza di uccidere

Pubblicazione | 14 novembre, 2013 a 12:16

Come la produzione di olio di palma sta portando le tigri di Sumatra verso l’estinzione

I libri più amati? Quelli in carta riciclata

Pubblicazione | 26 giugno, 2013 a 10:03

A un mese dal lancio del sondaggio sulla carta riciclata Greenpeace rende noti i risultati dell'indagine nel briefing "I libri più amati? Quelli in carta riciclata".

Favole da incubo

Pubblicazione | 10 maggio, 2012 a 15:00

Sono ancora numerosi in Italia gli editori, le tipografie, i produttori di packaging e i rivenditori di carta che acquistano, più o meno consapevolmente, prodotti legati alla deforestazione in Indonesia. In particolare carta prodotta dai due...

Partita a Ramino... quello illegale

Pubblicazione | 1 marzo, 2012 a 8:40

Questo rapporto internazionale, frutto di un anno di indagini, denuncia i crimini ambientali del colosso cartario APP (Asia Pulp & Paper) contro specie a rischio come l'albero del ramino e la tigre di Sumatra, e attesta la presenza di fibre...

Promesse infrante

Pubblicazione | 19 ottobre, 2011 a 11:37

Questo rapporto dimostra come la pelle che distrugge l’Amazzonia continua a contaminare le filiere di tutti i clienti di JBS, il gigante della carne e della pelle brasiliana. Gli allevatori che stanno distruggendo l’Amazzonia continuano, infatti,...

Metti (l’estinzione di) un tigre nel motore

Pubblicazione | 19 luglio, 2011 a 11:15

Greenpeace ha raccolto 92 campioni di diesel in stazioni di servizio delle principali compagnie (Esso, Agip, Shell, ecc) in nove Paesi europei e li ha inviati a un laboratorio tedesco specializzato nelle analisi dei carburanti. Secondo i...

Biocarburanti: quando “bio” non è sinonimo di “verde”

Pubblicazione | 8 novembre, 2010 a 0:00

Gli obiettivi comunitari in materia di biocarburanti causeranno in tutto il mondo il cambio d’uso di 69.000km² di suolo nei prossimi dieci anni.

Pulping the planet

Pubblicazione | 7 luglio, 2010 a 17:07

Il nuovo rapporto “Pulping the planet. Come Sinar Mas manda al macero il pianeta” denuncia come alcuni marchi internazionali quali Walmart, Auchan, Kentucky Fried Chicken, Burger King e Shiseido stiano contribuendo ad accelerare i cambiamenti...

Non comprate quella carta

Pubblicazione | 6 luglio, 2009 a 0:00

Asia Pulp & Paper (APP) è il più grande produttore di polpa di cellulosa e carta in Indonesia e controlla circa 2.2 milioni di ettari di piantagioni da polpa di cellulosa. La capacità produttiva di APP si aggira intorno alle 2.7 milioni di...

1 - 10 di 36 risultati.

Categorie