L'Amazzonia è la più grande foresta rimasta al mondo. Un inestimabile scrigno di biodiversità da difendere. L'Amazzonia, la nostra foresta, è in pericolo a causa della deforestazione e dei cambiamenti climatici. Greenpeace si batte per fermare la deforestazione in Amazzonia entro il 2015 e a livello globale entro il 2020.

L'ammiraglia di Greenpeace, la Rainbow Warrior III, navigherà per due mesi sul Rio delle Amazzoni per mostrare al mondo la bellezza dell'Amazzonia. Oltre alle meraviglie del polmone del pianeta, denunceremo i responsabili della sua distruzione e dimostreremo che ci sono le soluzioni per raggiungere il nostro obiettivo comune: Deforestazione Zero in Amazzonia.

Accompagnaci in questo magico viaggio e aiuta il popolo brasiliano a salvare l’Amazzonia.

L'Amazzonia è vasta, maestosa e ospita un quarto delle specie conosciute. Il giaguaro, il delfino rosa, il bradipo, il fiore più grande al mondo, la scimmia piccola come uno spazzolino da denti e un ragno grande come una palla da baseball sono solo alcune delle specie che conosciamo. Ma ce ne sono ancora molte, tutte da scoprire.

L'Amazzonia è la casa di oltre 20 milioni di persone e centinaia di indigeni che non hanno mai avuto contatti con il mondo esterno.

L'Amazzonia è un enorme deposito di carbonio che ci aiuta a stabilizzare il clima e mitigare i cambiamenti climatici: trattiene tra 80 e 120 miliardi di tonnellate di CO2.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Trivelle in Sicilia, da Crocetta solo un mare di bugie!

News | 4 luglio, 2014 a 9:41

La spiaggia di Mondello è un posto da sogno, ma che incubo potrebbe essere se in quel mare stupendo si verificasse uno sversamento di petrolio?

LEGO, rompi con Shell!

News | 1 luglio, 2014 a 13:30 1 commento

Perché parliamo dei mattoncini più amati del mondo e cosa c’entrano con i terribili piani di trivellazione nell’Artico?

Il carbone che brucia Enel è macchiato di sangue?

News | 30 giugno, 2014 a 13:59

Enel risponde all’indagine che abbiamo commissionato sulla sostenibilità della filiera del carbone dalla Colombia, e sulle relazioni commerciali con due grandi aziende minerarie di pessima reputazione.

No blood for coal

Pubblicazione | 30 giugno, 2014 a 12:11

Nei primi mesi del 2014 Greenpeace Italia ha commissionato all’istituto di ricerca indipendente olandese SOMO un’indagine sulla sostenibilità ambientale della filiera del carbone proveniente dalla Colombia, uno tra i maggiori Paesi esportatori di...

In azione a La Spezia: #NonFossilizziamoci!

Galleria di immagini | 26 giugno, 2014

11 - 15 di 885 risultati.