L'Amazzonia è la più grande foresta rimasta al mondo. Un inestimabile scrigno di biodiversità da difendere. L'Amazzonia, la nostra foresta, è in pericolo a causa della deforestazione e dei cambiamenti climatici. Greenpeace si batte per fermare la deforestazione in Amazzonia entro il 2015 e a livello globale entro il 2020.

L'ammiraglia di Greenpeace, la Rainbow Warrior III, navigherà per due mesi sul Rio delle Amazzoni per mostrare al mondo la bellezza dell'Amazzonia. Oltre alle meraviglie del polmone del pianeta, denunceremo i responsabili della sua distruzione e dimostreremo che ci sono le soluzioni per raggiungere il nostro obiettivo comune: Deforestazione Zero in Amazzonia.

Accompagnaci in questo magico viaggio e aiuta il popolo brasiliano a salvare l’Amazzonia.

L'Amazzonia è vasta, maestosa e ospita un quarto delle specie conosciute. Il giaguaro, il delfino rosa, il bradipo, il fiore più grande al mondo, la scimmia piccola come uno spazzolino da denti e un ragno grande come una palla da baseball sono solo alcune delle specie che conosciamo. Ma ce ne sono ancora molte, tutte da scoprire.

L'Amazzonia è la casa di oltre 20 milioni di persone e centinaia di indigeni che non hanno mai avuto contatti con il mondo esterno.

L'Amazzonia è un enorme deposito di carbonio che ci aiuta a stabilizzare il clima e mitigare i cambiamenti climatici: trattiene tra 80 e 120 miliardi di tonnellate di CO2.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Protesta di Greenpeace Gran Bretagna durante la finale di Champions League

News | 24 maggio, 2014 a 21:19

Dieci attivisti di Greenpeace Gran Bretagna bloccati sul tetto dello stadio a Lisbona, a pochi minuti dal fischio d’inizio della finale di Champions League: volevano esporre uno striscione contro Gazprom.

Il legno illegale che distrugge l'Amazzonia

Pubblicazione | 16 maggio, 2014 a 17:34

Due anni di indagini sull’industria del legname nell’Amazzonia brasiliana dimostrano come il legno che proviene dal taglio illegale che distrugge la foresta viene venduto in Europa, Israele e Stati Uniti. Con l’aiuto di casi studio sveliamo i...

Era ora Ministro!Ora sia #LaSvoltaBuona per le ultime foreste del Pianeta

Blog di Chiara Campione | 16 maggio, 2014

Dopo due anni di indagini sul campo sulle attività illegali in Amazzonia , abbiamo lanciato ieri i risultati della nostra ricerca utilizzando cinque casi studio con i quali spieghiamo passo a passo come, in maniera un po’ troppo...

Il carbone di Soma, nero come il lutto

Blog di Andrea Boraschi - resp. campagna Energia e Clima | 16 maggio, 2014

Mentre scriviamo ancora si aggiorna la macabra contabilità di una tragedia occorsa a due passi da casa nostra. In Turchia, a Soma, un’esplosione in una miniera di carbone ha causato 282 vittime, mentre sarebbero altri 150 i...

In azione per proteggere l'Amazzonia

Immagine | 15 maggio, 2014 a 19:31

Attivisti in azione vicino la città di Belem, capitale dello stato del Parà, presso la segheria Pampa, coinvolta nel commercio di legno illegale dell'Amazzonia destinato al mercato degli Stati Uniti.

21 - 25 di 879 risultati.