L'Amazzonia è la più grande foresta rimasta al mondo. Un inestimabile scrigno di biodiversità da difendere. L'Amazzonia, la nostra foresta, è in pericolo a causa della deforestazione e dei cambiamenti climatici. Greenpeace si batte per fermare la deforestazione in Amazzonia entro il 2015 e a livello globale entro il 2020.

L'ammiraglia di Greenpeace, la Rainbow Warrior III, navigherà per due mesi sul Rio delle Amazzoni per mostrare al mondo la bellezza dell'Amazzonia. Oltre alle meraviglie del polmone del pianeta, denunceremo i responsabili della sua distruzione e dimostreremo che ci sono le soluzioni per raggiungere il nostro obiettivo comune: Deforestazione Zero in Amazzonia.

Accompagnaci in questo magico viaggio e aiuta il popolo brasiliano a salvare l’Amazzonia.

L'Amazzonia è vasta, maestosa e ospita un quarto delle specie conosciute. Il giaguaro, il delfino rosa, il bradipo, il fiore più grande al mondo, la scimmia piccola come uno spazzolino da denti e un ragno grande come una palla da baseball sono solo alcune delle specie che conosciamo. Ma ce ne sono ancora molte, tutte da scoprire.

L'Amazzonia è la casa di oltre 20 milioni di persone e centinaia di indigeni che non hanno mai avuto contatti con il mondo esterno.

L'Amazzonia è un enorme deposito di carbonio che ci aiuta a stabilizzare il clima e mitigare i cambiamenti climatici: trattiene tra 80 e 120 miliardi di tonnellate di CO2.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Energy Revolution, la scelta chiara per fermare i cambiamenti climatici

Blog di Luca Iacoboni - Campaigner Energie Rinnovabili | 1 aprile, 2014 1 commento

Una vera e propria richiesta di aiuto, ma anche un piccolo messaggio di speranza: è quanto contenuto nella seconda parte del rapporto lanciato ieri dall’IPCC, l’organismo dell’Onu sui cambiamenti climatici Il riscaldamento globale...

Porto Tolle-Enel, è ora di archiviare per sempre il carbone

News | 1 aprile, 2014 a 16:00

Il Tribunale di Rovigo ha condannato ieri in primo grado Paolo Scaroni e Franco Tatò, ex amministratori delegati di Enel, per il funzionamento della centrale di Porto Tolle negli anni tra il 1998 e il 2005 “per aver messo in atto condotte che...

Quale futuro energetico per l'Europa

Pubblicazione | 27 marzo, 2014 a 10:39

In tre distinti rapporti Greenpeace fotografa la situazione delle grandi aziende elettriche ancora bloccate a difendere le fonti fossili, del pericoloso invecchiamento centrali nucleari e del conflitto tra rinnovabili e fonti sporche nelle reti...

Colgate si impegna contro la deforestazione, ora tocca a P&G

News | 26 marzo, 2014 a 18:10

Grazie alla nostra pressione degli ultimi mesi, il gruppo Colgate-Palmolive ha annunciato una nuova politica di acquisti, per ripulire dalla deforestazione la propria filiera dell'olio di palma entro il 2020 e garantirne la piena tracciabilità.

Solo parole: Renzi e l'Europa rimandano e non danno #laSvoltabuona per il clima

Blog di Luca Iacoboni - Campaigner Energie Rinnovabili | 24 marzo, 2014

Ancora una volta da Bruxelles arrivano fiumi di parole e zero fatti . Il Consiglio Europeo, tenutosi il 20-21 marzo, è terminato con un nulla di fatto per le politiche in materia di clima ed energia. Tutto rimandato di almeno 6...

41 - 45 di 885 risultati.