Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Indonesia

Ogni anno 1.8 miliardi di tonnellate di gas serra vengono rilasciati nell’atmosfera a causa della degradazione e degli incendi delle foreste torbiere indonesiane.

Le foreste torbiere indonesiane immagazzinano una quantità di carbonio che supera di un terzo quella trattenuta nell'atmosfera a livello globale. In Indonesia, l'espansione delle piantagioni di palma da olio nelle foreste torbiere viene praticata drenando il terreno con un reticolo di canali. I canali vengono inizialmente impiegati per il trasporto dei tronchi di valore commerciale rimossi dalla foresta e, successivamente, vengono svuotati per far defluire l'acqua e prosciugare il terreno. Malgrado questa pratica sia vietata, la biomassa residua viene normalmente rimossa con il fuoco immettendo nell'atmosfera enormi quantità di CO2.

Il rapporto di Greenpeace "Come ti friggo il clima" dimostra come - a causa della crescente domanda sul mercato internazionale di olio di palma - le più grandi industrie alimentari, cosmetiche e di biocarburanti distruggano torbiere e foreste pluviali indonesiane. E il clima del pianeta va "a farsi friggere".

Scarica il rapporto "Come ti friggo il clima"

Gli ultimi aggiornamenti

 

Dalla Scandinavia alla Polonia: lottiamo per le ultime foreste europee!

Blog di Martina Borghi - Campagna Foreste Greenpeace Italy | 7 dicembre, 2017 3 commenti

La foresta di Fagerholmsloken , nella Svezia settentrionale, era una tra le più antiche appartenenti all’ecosistema boreale della Grande foresta del Nord , che si estende dalla Scandinavia fino al Canada, passando per la Russia e...

Gli zoo non salveranno i caribù dall’estinzione

Blog di Martin Borghi | 5 maggio, 2017

Uno degli animali più emblematici del Canada e della Grande Foresta del Nord è il caribù, più comunemente detto renna: un animale meraviglioso che però rischia l’estinzione. Le soluzioni proposte per salvarlo, sono inaccettabili. ...

La foresta Dvinsky è in pericolo!

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 20 dicembre, 2016

Gufi reali, ghiottoni, orsi bruni, piante ed animali rari. È uno degli ultimi ecosistemi intatti in Europa: la Foresta Dvinsky (che prende il nome dal fiume Dvina) è uno degli ultimi Paesaggi  Forestali  Intatti (Intact Forest...

IOI: ora è tempo di agire e guidare il cambiamento!

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 30 settembre, 2016

Nonostante il rapporto che espone le operazioni distruttive dei fornitori di IOI , e il blocco effettuato dai nostri attivisti alla raffineria di IOI al porto di Rotterdam , il gigante malese dell’ olio di palma si è rifiutato di...

IOI, il gigante malese dell’olio di palma che continua a distruggere le foreste del...

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 15 settembre, 2016

Il gruppo industriale malese IOI (Industrial Oxygen Incorporated Sdn Bhd), presente anche in Italia, è tra i maggiori produttori mondiali di olio di palma ed uno dei fondatori della Tavola Rotonda per l’olio di palma sostenibile (RSPO)...

Un ricordo di Berta Cáceres, contro la violenza e gli omicidi di indigeni e...

Blog di Salvador Zuniga Edgardo Cáceres | 9 agosto, 2016 2 commenti

Negli ultimi mesi abbiamo parlato molto della lotta degli indigeni Munduruku contro la costrizione della diga di São Luiz do Tapajós, nell’Amazzonia brasiliana [un obiettivo raggiunto pochi giorni fa grazie al sostegno di oltre un...

I Munduruku non vogliono abbandonare il loro villaggio, la storia di Aldira

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 21 giugno, 2016

Una bambina mi stava colorando il viso di rosso con i semi di urucu quando Aldira mi ha invitato a casa sua per bere succo di buritì. Aldira Akai Munduruku è la maestra di lingua materna di Sawré Muybu, uno dei villaggi degli...

Al fianco dei Munduruku per proteggere il cuore dell’Amazzonia

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 16 giugno, 2016

Non sono state le urla dei macachi a svegliarmi stavolta, ma la pioggia: un acquazzone degno della foresta pluviale più grande del mondo. Da qualche giorno, infatti, mi trovo nel villaggio di Sawré Muybu, sul fiume Tapajos, nel cuore...

Rio Tapajos, il "Fiume della Vita"

Blog di Martina Borghi - Campaigner Foreste Greenpeace Ita | 21 marzo, 2016 1 commento

Oggi è la Giornata Internazionale delle Foreste e quest’anno vogliamo celebrarla raccontando cosa sta succedendo nella regione amazzonica del Tapajós, situata nello stato del Pará, Brasile nord-orientale. Le terre del Tapajós,...

Non lasciamo che le foreste del Paradiso brucino!

Blog di Martina Borghi - Greenpeace Italia | 7 marzo, 2016

Lo scorso anno, tra giugno e ottobre, violenti incendi hanno ridotto in cenere milioni di ettari di foresta tropicale indonesiana.   Gli effetti su popolazione e ambiente sono stati devastanti. Migliaia di persone hanno...

1 - 10 di 44 risultati.