Greenpeace a Napoli: "Differenziamoci"

Per una settimana Greenpeace ha fornito a un gruppo di cittadini di Napoli, quanto occorre per la raccolta differenziata domiciliare. Tutto è stato organizzato in pochi giorni per dimostrare che questa soluzione, oltre a essere concreta e sana, è economica e veloce. Testimonial del progetto Lello Arena.

Dettagli video



Rifiuti

Da anni ormai i rifiuti sono al centro di tematiche politico-ambientali a livello nazionale e internazionale. Non a caso i diversi programmi europei d'azione per l'ambiente hanno posto al centro dell'attenzione proprio il tema rifiuti.

I nostri scarti, infatti, se mal gestiti possono arrecare danno all’ambiente e all’uomo. Nel corso degli anni, l'Europa ha promosso e integrato una serie di normative di settore proprio per arrivare a una maggiore tutela.

Sul tema rifiuti la politica ambientale deve concentrarsi ancora per molto tempo. In Italia, questo settore stenta a trovare una soluzione definitiva per una scarsa volontà politica o per scelte interessate a perseguire strade relativamente più brevi e imprenditoriali (come quella dell'incenerimento ad esempio).

La loro continua produzione è il primo problema che dovrebbe essere affrontato concretamente in fase di programmazione. Dagli anni '90 ai primi anni del nuovo secolo, la produzione dei rifiuti è continuata a crescere parallelamente all'aumento della ricchezza e degli standard di vita sempre più elevati dei Paesi occidentali. Il 2008, secondo il Rapporto Rifiuti ISPRA pubblicato nel 2010, è stato il primo anno di arresto dell'aumento della produzione di rifiuti in Italia dal 1996. Arresto dovuto a diversi fattori, fra cui sicuramente la crisi economica che ha fatto registrare una riduzione dell’1% della spesa delle famiglie nel 2008.

Ma oggi, c'è una nuova minaccia che incombe sul mondo dei rifiuti. È il boom del consumo dei prodotti e gadget tecnologici. Il loro continuo ricambio sta, infatti, generando montagne di rifiuti elettronici ad alto contenuto tossico e difficili da riciclare.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Basta fanghi tossici a Livorno

Immagine | 13 giugno, 2000 a 12:14

In azione a Livorno per dire basta ai fanghi tossici scaricati in mare.

A Porto Marghera contro l'inquinamento

Immagine | 13 maggio, 1999 a 11:25

Greenpeace in azione a Venezia al petrolchimico di Porto Marghera per dire basta all'inquinamento tossico.

PVC - cosa c'é che non va

Pubblicazione | 2 aprile, 1998 a 0:00

Questo documento rappresenta il contributo di Greenpeace presentato in occasione del primo incontro pubblico tra industria del PVC e mondo ambientalista sul problema dell'impatto della produzione, dell'uso e dello smaltimento del PVC sulla salute...

Giochi pericolosi

Pubblicazione | 1 marzo, 1998 a 0:00

Il PVC è un polimero plastico molto utilizzato nella produzione di beni di largo consumo. In questo documento si riportano, in ordine cronologico, le informazioni disponibili sul rilascio di plasticizzanti dai giocattoli in PVC aggiornato al...

Stop al PVC nei giocattoli

Immagine | 15 dicembre, 1997 a 15:49

Nel 1997 Greenpeace denuncia l'utilizzo di PVC nei giocattoli dei bambini. Nel 1999 Il Ministero della Sanità vieta l'utilizzo del PVC nei giochi destinati ai bambini.

PVC nei giocattoli. Un rischio inutile ed inevitabile

Pubblicazione | 15 dicembre, 1997 a 0:00

Il PVC é una delle plastiche maggiormente usate al mondo. Per rendere il PVC flessibile si impiegano degli additivi. Tra questi additivi ci sono gli ftalati che si disperdono nell'ambiente e vengono assorbiti dall'organismo umano, causando danni...

Incenerimento mai

Immagine | 9 giugno, 1996 a 16:36

Risparmio sempre, incenerimento mai. E' questo il messaggio che nel 1996 Greenpeace lancia.

L'era del cloro

Pubblicazione | 1 maggio, 1996 a 0:00

Il settore dell'industria petrolchimica è vasto e complesso. In esso, il rapporto tra complessità tecnologica e incremento del rischio professionale ed ambientale è strettissimo. I processi produttivi, infatti, oltre ad essere coperti dal segreto...

Greenpeace denuncia l'amianto sui treni.

Immagine | 9 settembre, 1995 a 16:30

Greenpeace denuncia la presenza di amianto sui treni, è il 1995.

Salviamo Venezia, Stop agli scarichi tossici.

Immagine | 10 ottobre, 1990 a 15:39

Nel 1990 Greenpeace realizza una spettacolare protesta per dire basta agli scarichi tossici di Porto Marghera.

201 - 210 di 210 risultati.

Categorie