Verso il futuro

Diffondere, promuovere e valorizzare una cultura alternativa dell’energia è l’unica soluzione alle crisi energetica e al rischio dei cambiamenti climatici. Solo una politica energetica fondata sulle fonti rinnovabili e sull’efficienza dei consumi può garantire un futuro al nostro pianeta.

Solo le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica possono fornire gli strumenti per affrontare il cambiamento climatico in tempi brevi, senza i pericoli derivanti dall’energia nucleare. Le fonti rinnovabili sono già tecnicamente disponibili e l’energia così prodotta è pulita e sicura. Inoltre si possono mettere in produzione in tempi molto rapidi consentendoci di diminuire sensibilmente le emissioni di CO2 e aumentare l’indipendenza energetica.

Attraverso il Rapporto “Energy [R]evolution” presentato nel 2007, Greenpeace ha dimostrato come il crescente fabbisogno mondiale di energia può essere soddisfatto da fonti rinnovabili e misure di efficienza energetica, facendo a meno del nucleare già nel 2030. La combinazione di energie rinnovabili ed efficienza garantisce circa 150 di miliardi di kilowattora all’anno, praticamente il triplo dei piani attuali del Governo. Si tratta di una vera rivoluzione, ma alla portata di tutti, sostenibile ed economica . E, soprattutto, non compromette il futuro delle prossime generazioni a cui no n saranno lasciate scorie in eredità.

Per approfondire

Visita il sito Energy [R]evolution

Gli ultimi aggiornamenti

 

Duemila croci per ricordare Cernobyl

Immagine | 2011-04-26 a 11:11

Oggi alle prime luci dell'alba attivisti di Greenpeace hanno trasformato il Circo Massimo in un memoriale a cielo aperto piantando duemila croci per ricordare le vittime della tragedia nucleare di Cernobyl nel giorno del 25° anniversario...

Duemila croci per ricordare Cernobyl

News | 2011-04-26 a 7:42

Oggi è il 25esimo anniversario di Cernobyl. Dalle prime luci dell’alba, i nostri attivisti stanno piantando migliaia di croci al Circo Massimo - ne installeranno 2mila - per ricordare le vittime del più grave disastro nucleare della storia.

Il sarcofago di Cernobyl

Pubblicazione | 2011-04-26 a 7:32

Nelle prime ore dell’alba del 26 aprile 1986, un grave incidente nucleare si verificò al reattore 4 della centrale nucleare di Cernobyl, in Ucraina, allora territorio dell’URSS. L’esplosione del reattore e gli incendi che seguirono sono passati...

Da Cernobyl a Fukushima

Pubblicazione | 2011-04-26 a 7:21

Venticinque anni dopo il disastro di Cernobyl, il mondo – e in particolare il popolo giapponese – vive di nuovo sulla sua pelle un incidente nucleare che potrebbe essere ancora più serio. Come Cernobyl, l’incidente della centrale Fukushima-Daiichi...

Lezioni di decontaminazione a bordo

Blog di Giorgia dalla Rainbow Warrior | 2011-04-25

Oggi altra giornata piena. Qui ci si dimentica di Pasqua e Pasquetta. In realtà per i Giapponesi la settimana di festa più importante dell’anno inizia venerdì prossimo. La chiamano la “Golden Week”, la “settimana d’oro”. Moto, la...

In fondo è sempre Pasqua...anche su una nave nel bel mezzo del Pacifico

Blog di Giorgia dalla Rainbow Warrior | 2011-04-24

Quarto giorno di navigazione: è la domenica di Pasqua, ma qui sulla Rainbow Warrior è un giorno di lavoro come gli altri. Dopo il vento e le onde, oggi è tornato il sereno ed è possibile iniziare con le prime esercitazioni in mare .

Sakyo e Daisuke. Racconti di Fukushima

Blog di Giorgia dalla Rainbow Warrior | 2011-04-23

Sakyo ha 33 anni , vive in Australia con sua moglie e la piccola Koko di 4 anni e dal 2001 lavora per Greenpeace. Quando è scoppiata la centrale di Fukushima è stato richiamato dall’ufficio giapponese per accompagnare i team di...

Su nucleare solo furbizia preventiva del Governo

News | 2011-04-20 a 15:28

Il commento del nostro direttore esecutivo, Giuseppe Onufrio, alla notizia della presentazione in Senato di un emendamento che dovrebbe fermare la costruzione di nuove centrali nucleari, in attesa di "ulteriori evidenze scientifiche": furbizia...

La sede dell'AIEA diventa zona di evacuazione

Immagine | 2011-04-14 a 14:05

Gli attivisti di Greenpeace hanno creato una zona di evacuazione simbolica davanti alla sede dell'Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (AIEA) a Vienna. "Eliminare l'energia nucleare dal nostro futuro" è il messaggio rivolto ai...

Ricordando il disastro di Fukushima

Immagine | 2011-04-11 a 17:44

Attivisti e volontari hanno preso parte a una veglia di commemorazione per le vittime del terremoto in Giappone e per il disastro nucleare di Fukushima.

61 - 70 di 225 risultati.

Categorie