Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Respira e prenditi una pausa, il pianeta non se lo può più permettere!

Blog di Giuseppe Ungherese, campagna Inquinamento | 30 novembre, 2016

Si stima che quest'anno il Black Friday e il Cyber Monday abbiano generato miliardi di dollari di vendite di abbigliamento e altri prodotti. Ma questo boom commerciale genera anche alti volumi di rifiuti, incrementando...

Morire per la difesa dell’ambiente

Blog di Alessandro Giannì, direttore campagne Greenpeace | 22 novembre, 2016

L’uccisione dell’indigena honduregna Berta Càceres  è stata una di quelle tragedie a cui non si può restare insensibili. Non è stata la prima, Berta, e non sarà l’ultima, ma sempre più persone si stanno chiedendo perché aumentano le...

Un Natale per il Pianeta

News | 17 novembre, 2016 a 17:05

Un regalo speciale per proteggere il Mondo dai crimini ambientali

I progressi della campagna Tonno in Trappola

News | 15 novembre, 2016 a 16:28

Il nuovo spot tonno Rio Mare pescato a canna segna le nuove tendenze del mercato italiano: i consumatori chiedono sempre più pesce pescato in modo sostenibile e le aziende rispondono.

I PFAS e altri PFC mettono a rischio la salute

News | 14 novembre, 2016 a 11:13

In Veneto tra le 350-400 mila persone sono potenzialmente esposte alla contaminazione. Il nuovo Rapporto di Greenpeace.

Come i PFC entrano nel nostro corpo

Pubblicazione | 14 novembre, 2016 a 10:43

La produzione di composti chimici pericolosi come i PFC (composti poli- e per-fluorurati) ha generato un inquinamento diffuso nelle acque superficiali (fiumi e laghi), potabili e di falda ma anche nell’aria e nella polvere domestica. Le aree...

Clima: urgente un piano biennale per ridurre le emissioni

News | 7 novembre, 2016 a 16:49

E' in corso la COP 22, la conferenza mondiale sui cambiamenti climatici. Gli obiettivi stabiliti dall’accordo di Parigi potranno essere raggiunti solo con una riduzione drastica delle emissioni di CO2.

Vittoria! Creato in Antartide il Santuario Oceanico più grande del mondo!

Blog di Willie Mackenzie - Greenpeace UK biodiversity team | 28 ottobre, 2016 1 commento

È stato ufficializzato oggi il più grande parco marino mai creato al mondo: quello nel mare di Ross, nell’Oceano Antartico. È una vittoria enorme per balene, pinguini e merluzzi antartici che vivono laggiù e per milioni di persone che...

Balene, bocciato ancora una volta un santuario nell'Atlantico meridionale

News | 25 ottobre, 2016 a 17:16

Cattive notizie dalla riunione della IWC (Commissione baleniera internazionale) in corso a Portorose, in Slovenia.

In azione durante il Consiglio dei Ministri UE

News | 18 ottobre, 2016 a 13:11

Proteggiamo le persone e il Pianeta: No al CETA!

1 - 10 di 3100 risultati.