Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

“FRA poco spariranno”: il nostro nuovo report

News | 16 ottobre, 2018 a 12:08

La pesca nelle aree di riproduzione dello Stretto di Sicilia è fuori controllo

F.R.A. poco spariranno

News | 16 ottobre, 2018 a 10:30

Greenpeace, nel rapporto “FRA poco spariranno”, denuncia il fallimento delle misure di tutela delle aree di riproduzione (nurseries) delle specie ittiche più importanti dello Stretto di Sicilia: gambero rosa (o bianco) e nasello (spesso...

Si espande la contaminazione da idrocarburi nel Santuario dei Cetacei

News | 10 ottobre, 2018 a 15:00

Una macchia di idrocarburi che interessa oltre 100 chilometri quadrati nel Santuario dei Cetacei: questo mostrano le immagini satellitari che abbiamo elaborato, dopo la collisione avvenuta domenica scorsa tra il portacontainer Virginia e il...

Il rapporto IPCC sulla lotta ai cambiamenti climatici spiegato in 10 punti

News | 8 ottobre, 2018 a 15:28

Un piano ben definito per riuscire a limitare con urgenza il riscaldamento globale. È quanto propone l’atteso “Special Report on 1.5 degrees Celsius”, presentato in Corea nelle scorse ore dal Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico...

Plastic Radar: i risultati

News | 21 settembre, 2018 a 12:10

L’usa e getta di San Benedetto, Coca-Cola e Nestlé inquina i mari italiani

Tempo scaduto per le auto a benzina e gasolio!

News | 20 settembre, 2018 a 13:00

Entro dieci anni bisognerà dire addio ai motori “fossili” o sarà game over per il Pianeta

È ora di dire addio ai motori “fossili”

Pubblicazione | 20 settembre, 2018 a 10:51

Se vogliamo salvare il clima e onorare gli impegni che abbiamo preso con gli accordi di Parigi per contenere l’innalzamento delle temperature entro il grado e mezzo, l’ultima auto a benzina, a gasolio e ibrida convenzionale dovrà essere venduta...

“Final countdown”, il nuovo rapporto che inchioda i produttori di olio di palma

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 19 settembre, 2018

24 milioni di ettari di foresta pluviale , poco meno della superficie dell’intero Regno Unito [1]. Sono questi, secondo i dati ufficiali del Governo indonesiano, gli ettari rasi al suolo tra il 1990 e il 2015. Il nuovo rapporto di...

“Il Paradiso può attendere”, un lascito per proteggere il Pianeta

News | 10 settembre, 2018 a 16:50

Destinare un lascito è un gesto di amore per il Pianeta e insieme un’azione concreta per difenderlo, un’eredità di progetti e promesse per la nostra Terra.

Vittoria! Bloccato l’ampliamento dell’oleodotto Trans Mountain in Canada!

News | 31 agosto, 2018 a 15:12

Respinta dalla Corte d’Appello Federale la proposta di espansione di Trudeau

1 - 10 di 3275 risultati.