Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Corte statunitense respinge le accuse di Resolute contro Greenpeace

News | 18 ottobre, 2017 a 13:00

La Corte statunitense del Distretto Nord della California ha respinto le accuse che l’azienda canadese Resolute Forest Product aveva mosso, nel maggio 2016, contro Greenpeace International, Greenpeace USA e Stand.earth e contro singoli attivisti.

Abbiamo offerto un aperitivo al ministro Lorenzin

Video | 17 ottobre, 2017 a 16:37

Gli attivisti di Greenpeace hanno offerto un simbolico “aperitivo al glifosato” al ministro Beatrice Lorenzin, aprendo uno striscione con la scritta “La salute non è in vendita, Stop glifosato”, di fronte al Ministero della Salute. Nel frattempo...

Glifosato: l'Italia voterà NO!

News | 17 ottobre, 2017 a 14:55

Il ministro della Salute ha raggiunto i nostri attivisti confermando che l’Italia si opporrà al rinnovo dell’autorizzazione al glifosato il prossimo 25 ottobre, quando i Paesi Ue saranno chiamati a votare.

Stop ai prodotti di carta che "usano e gettano" la Grande Foresta del Nord!

News | 14 ottobre, 2017 a 12:13

I nostri volontari in azione in Italia, tra gli scaffali dei supermercati, per chiedere a Tempo di proteggere la Grande Foresta del Nord.

La sostenibilità ambientale delle draghe idrauliche? Non esiste

Pubblicazione | 6 ottobre, 2017 a 10:27

Le draghe idrauliche, un attrezzo di pesca ampiamente utilizzato in Italia, potrebbero presto ottenere un marchio di sostenibilità ambientale. MSC (Marine Stewardship Council), il marchio internazionale di certificazione dei prodotti ittici...

In azione al quartier generale di Tempo!

News | 4 ottobre, 2017 a 10:43

La foresta vale più di un fazzoletto: ecco perché siamo davanti alla sede italiana di Essity

Un Quiz Solare in tante città italiane

News | 30 settembre, 2017 a 12:38

I nostri volontari hanno sfidato i cittadini su verità e falsi miti sull'energia solare, e distribuito la Guida per diventare Energy Citizens

All’avvocato anti PFAS il Nobel alternativo

News | 29 settembre, 2017 a 17:28

Il premio per “aver svelato una storia decennale di inquinamento chimico”

Non gettiamo via la grande Foresta del Nord

Video | 27 settembre, 2017 a 15:54

Essity è la compagnia proprietaria di Tempo: per produrre fazzoletti che durano pochi secondi, spazza via alberi che impiegano secoli per crescere. Quello che fai con i fazzoletti è affar tuo, ma quello che Essity fa alla Foresta è un problema di...

Non sprechiamo Tempo, salviamo la Foresta!

News | 27 settembre, 2017 a 13:30

Per produrre fazzoletti, si spazzano via alberi secolari. Ti sembra giusto?

1 - 10 di 3203 risultati.