Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato

Immagine | 23 agosto, 2006 a 1:00

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato e abbordato la Rainbow Warrior all'ingresso del porto di Marsiglia. Più di 25 imbarcazioni hanno circondato la nostra nave ammiraglia, impedendole la navigazione.

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato

Immagine | 23 agosto, 2006 a 1:00

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato e abbordato la Rainbow Warrior all'ingresso del porto di Marsiglia. Più di 25 imbarcazioni hanno circondato la nostra nave ammiraglia, impedendole la navigazione.

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato

Immagine | 23 agosto, 2006 a 1:00

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato e abbordato la Rainbow Warrior all'ingresso del porto di Marsiglia. Più di 25 imbarcazioni hanno circondato la nostra nave ammiraglia, impedendole la navigazione.

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato

Immagine | 23 agosto, 2006 a 1:00

I pescatori francesi di tonno hanno bloccato e abbordato la Rainbow Warrior all'ingresso del porto di Marsiglia. Come si vede dalla foto si è dovuto anche mettere in gommoni in acqua per difendersi dall'ostilità dei pescatori.

Alcune imbarcazioni per la pesca del tonno

Immagine | 23 agosto, 2006 a 0:00

Alcune imbarcazioni per la pesca del tonno hanno bloccato la Rainbow Warrior, la nave ammiraglia di Greenpeace, all'ingresso nel porto di Marsiglia.

Disastro ecologico nelle Filippine

Immagine | 23 agosto, 2006 a 0:00

Disastro ecologico nelle Filippine. La petroliera "Solar I" della Petron Corp è affondata nello stretto di Guimaras con a bordo oltre 2 milioni di litri di "olio combustibile pesante".

L'estate del 2006 è stata un'estate disastrosa

Immagine | 23 agosto, 2006 a 0:00

L'estate del 2006 è stata un'estate disastrosa per i mari e gli oceani di tutto il mondo. In poche settimane si sono verificati ben quattro incidenti e sversamenti di petrolio in mare, in Alaska, Libano, India e nelle Filippine.

Marea Nera

News | 23 agosto, 2006 a 0:00

Alaska, Filippine, Libano, India. Quattro disastri ambientali in poche settimane. Un'escalation devastante di incidenti e sversamenti di petrolio. Un'estate nera per i mari di tutto il mondo. Occorre bloccare i sussidi all'industria petrolifera e...

Oltreconfine: la collana amica delle foreste

News | 4 agosto, 2006 a 0:00

Arriva in edicola "Oltreconfine", la prima collana interamente stampata su carta amica delle foreste: 60 libri di viaggio con opere di Chatwin, Sepulveda, Terzani, Moravia, Pessoa e una cosa in comune che va oltre le distanze geografiche, la...

Greenpeace e MSF insieme per portare aiuti alla popolazione libanese

News | 3 agosto, 2006 a 0:00

Greenpeace ha messo a disposizione la sua nave ammiraglia, la Rainbow Warrior, per aiutare Medici Senza Frontiere a trasportare aiuti umanitari in Libano. La nostra nave, già presente nelle acque del Mediterraneo, è da ieri ormeggiata nel porto...

2371 - 2380 di 2880 risultati.