Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Riserve marine contro il cambiamento climatico

News | 27 marzo, 2007 a 17:51

Innalzamento del livello del mare, acidità e temperature in aumento, alterazioni delle correnti, spostamento e riduzione dei siti di riproduzione delle specie ittiche: il cambiamento climatico non risparmia gli oceani. Ma un ecosistema marino in...

Greenpeace propone l'istituzione di un network

Immagine | 27 marzo, 2007 a 17:45

Greenpeace propone l'istituzione di un network internazionale di riserve marine, per tutelare la biodiversità degli ecosistemi del mare e mitigare gli impatti del cambiamento climatico.

MON863, continua lo scandalo

News | 27 marzo, 2007 a 13:38

Da tempo Greenpeace sostiene che il mais Ogm della Monsanto MON863 non è un prodotto sicuro. Soltanto ieri l'Efsa ha ammesso pubblicamente che è necessaria una maggiore ricerca sul MON863. In precedenza la stessa Efsa aveva minimizzato le...

The heat is on - Sintesi del rapporto di Greenpeace su cambiamento climatico e...

Pubblicazione | 27 marzo, 2007 a 11:41

Nel 2001, l'Ipcc - United Nation Intergovernmental Panel on Climate Change - ha affermato che il cambiamento climatico influisce sulle caratteristiche fisiche, biochimiche e biologiche degli oceani e delle coste. Gli oceani hanno inoltre...

Il respiro dell'oceano

Video | 26 marzo, 2007 a 15:30

Il 50% dell'ossigeno che respiriamo viene dagli oceani. La loro vita è la nostra vita. Difendiamoli!

Difendi il pianeta

Video | 24 marzo, 2007 a 15:30

Dedidi, o lo difendi tu o si difende da solo! I cambiamenti climatici stanno minacciando il nostro pianeta, o lo difendiamo o si difende da solo.

Federico Moccia amico delle foreste

News | 23 marzo, 2007 a 0:00

Anche Federico Moccia aderisce al progetto "Scrittori per le foreste". Il suo bestseller "Scusa ma ti chiamo amore" è stampato su carta FSC. Senza danneggiare le foreste primarie sono state stampate anche le edizioni italiane delle guide...

Dona il 5x1000 a Greenpeace - 2007

Video | 20 marzo, 2007 a 16:13

Lo spot animato di Greenpeace che chiede ai sostenitori di devolvere il proprio 5x1000 a sostegno delle campagne dell'associazione.

Le mezze verità della Fao sulle foreste

News | 16 marzo, 2007 a 16:25

Secondo il rapporto Fao sullo stato delle foreste del mondo, la deforestazione rallenta. Ma c'è un errore: si confondono le foreste con le piantagioni. Cresce, infatti, il numero di alberi piantati in Paesi che hanno, però, già perso le proprie...

Zona libera da OGM

Video | 16 marzo, 2007 a 16:02

Greenpeace si batte contro il rilascio di OGM nell'ambiente, dannosi per la biodiversita' e un rischio inutile per la salute umana. Trasforma il tuo frigorifero in una "Zona libera da OGM".

2491 - 2500 di 3191 risultati.