Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Vogliamo accendere il sole in tutta Italia!

News | 17 settembre, 2016 a 12:21

I nostri volontari nelle piazze: con rinnovabili guadagnano l’ambiente e i cittadini!

FishFinder: una guida tascabile per l’acquisto responsabile del pesce

News | 16 settembre, 2016 a 12:45

Come leggere le etichette e cosa preferire per non essere complici della distruzione del mare!

IOI, il gigante malese dell’olio di palma che continua a distruggere le foreste del...

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 15 settembre, 2016

Il gruppo industriale malese IOI (Industrial Oxygen Incorporated Sdn Bhd), presente anche in Italia, è tra i maggiori produttori mondiali di olio di palma ed uno dei fondatori della Tavola Rotonda per l’olio di palma sostenibile (RSPO)...

Unisciti a noi

Video | 14 settembre, 2016 a 11:59

Greenpeace è... Greenpeace sei tu! ☮ Sono milioni di persone come te - in tutto il mondo- che si battono per un Pianeta più accogliente per tutti. Ogni giorno.

Qua la zampa! Whiskas ci ha ascoltato!

Blog di Giorgia Monti, responsabile campagna Mare | 8 settembre, 2016

È un grande giorno per i nostri amici gatti! Mars, uno dei più grandi produttori di cibo per animali al mondo, proprietario di marchi come Whiskas, Sheba o KiteKat in Italia, ha finalmente fatto un passo importante per garantire...

3 buoni motivi per cui abbiamo bisogno di santuari marini

Blog di Giorgia Monti, Responsabile campagna mare | 31 agosto, 2016

Il 26 Agosto il presidente americano Obama ha annunciato la creazione del più grande santuario marino del mondo al largo delle coste delle Hawaii, mentre in questi giorni i governi di tutto il mondo sono riuniti a New York presso...

La plastica nel piatto, dal pesce ai frutti di mare

Pubblicazione | 29 agosto, 2016 a 10:30

Sempre più plastica viene ingerita dagli organismi marini e può risalire la catena alimentare fino ad arrivare nei nostri piatti. Lo denuncia il nostro rapporto "La plastica nel piatto, dal pesce ai frutti di mare" che raccoglie i più recenti...

Plastica in mare - una bomba tossica a orologeria

News | 29 agosto, 2016 a 10:30

Pubblichiamo oggi un nuovo rapporto sull'impatto delle microplastiche su pesci, molluschi e crostacei. E sui rischi di contaminazione di tutta la catena alimentare, dal mare alle nostre tavole.

Un ricordo di Berta Cáceres, contro la violenza e gli omicidi di indigeni e...

Blog di Salvador Zuniga Edgardo Cáceres | 9 agosto, 2016 2 commenti

Negli ultimi mesi abbiamo parlato molto della lotta degli indigeni Munduruku contro la costrizione della diga di São Luiz do Tapajós, nell’Amazzonia brasiliana [un obiettivo raggiunto pochi giorni fa grazie al sostegno di oltre un...

Transocean, la piattaforma in balia della tempesta

Blog di Alessandro Giannì, direttore campagne Greenpeace | 8 agosto, 2016 2 commenti

Dopo la Deepwater Horizon, tutti a spergiurare che mai e poi mai, mai più una trivella avrebbe fatto disastri di quel genere. E vai con le direttive europee come la “Offshore directive”, (Direttiva UE 13/2013) buttata giù in fretta e...

31 - 40 di 3102 risultati.