Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

I bambini di Milano? Respirano smog a pieni polmoni

News | 20 novembre, 2017 a 13:25

Abbiamo monitorato l’aria davanti 10 scuole, i risultati sono allarmanti

In azione con l’artista TVboy sui muri di Roma: vogliamo aria pulita!

News | 14 novembre, 2017 a 11:49

Audrey Hepburn e Gregory Peck, Fellini, Pasolini, Totti, Papa Francesco “icone” contro lo smog

Il diesel è una vera minaccia i nostri polmoni

News | 11 novembre, 2017 a 12:28

Oggi siamo scesi a dirlo in tutta Italia!

L’ultima bufala italiana sulla pesca illegale del pesce spada

Pubblicazione | 3 novembre, 2017 a 14:49

Greenpeace definisce vergognosa la mossa del governo di ricorrere alla Corte di Giustizia europea contro la decisione della Commissione Ue che ha stabilito le quote di pesca del pesce spada, prevedendo un limite ai quantitativi massimi di pesca...

In azione sulla Tangenziale Est di Roma per dire Stop Diesel!

News | 26 ottobre, 2017 a 11:35

Spettacolare protesta in una delle aree più intensamente trafficate della capitale

Phase out del carbone al 2025 per l'Italia

News | 24 ottobre, 2017 a 18:01

Accogliamo con favore l’annuncio del ministro Calenda

Cosa respirano i bambini di Roma al mattino, prima di entrare a scuola?

News | 20 ottobre, 2017 a 12:24

Abbiamo monitorato l’aria di 10 scuole. Il risultato? Bisogna fermare il diesel ora!

Ogni respiro è un rischio

Pubblicazione | 20 ottobre, 2017 a 12:30

Recenti ricerche hanno fornito prove sufficienti a dimostrare che l’esposizione ad uno specifico inquinante generato dai combustibili fossili, il biossido di azoto (NO₂), ha un impatto diretto sulla nostra salute e sulla mortalità.

Corte statunitense respinge le accuse di Resolute contro Greenpeace

News | 18 ottobre, 2017 a 13:00

La Corte statunitense del Distretto Nord della California ha respinto le accuse che l’azienda canadese Resolute Forest Product aveva mosso, nel maggio 2016, contro Greenpeace International, Greenpeace USA e Stand.earth e contro singoli attivisti.

Abbiamo offerto un aperitivo al ministro Lorenzin

Video | 17 ottobre, 2017 a 16:37

Gli attivisti di Greenpeace hanno offerto un simbolico “aperitivo al glifosato” al ministro Beatrice Lorenzin, aprendo uno striscione con la scritta “La salute non è in vendita, Stop glifosato”, di fronte al Ministero della Salute. Nel frattempo...

1 - 10 di 3213 risultati.