Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Quattro anni fa il disastro nucleare di Fukushima. Tu dov’eri?

Blog di Greenpeace | 11 marzo, 2015

Quattro anni fa il mondo ha assistito con orrore, attraverso gli schermi televisivi, all’esplosione delle centrali nucleari di Fukushima Daichii e all’ emissione di scorie radioattive nell’aria e nel mare . Per commemorare questo ...

India: Ministero dell’ambiente contro la miniera di carbone distruggi foreste

Blog di Luca Iacoboni - Campaigner Energia e clima | 2 marzo, 2015

Al posto di una delle più importanti foreste vetuste indiane, una miniera di carbone . Questo il folle progetto contro cui Greenpeace India e le popolazioni locali si stanno battendo da anni. Dopo tempi duri, fatti di arresti,...

Canada: dove difendere il clima rischia di essere terrorismo

Blog di Luca Iacoboni - Campaigner Energia e clima | 19 febbraio, 2015

" È la caratteristica delle censure più rigide quella di dare credibilità alle opinioni che attacca ". Così diceva Voltaire. Come dire: se ti censurano ti rendono più forte; se ti censurano è perché ti temono. Chissà cosa...

Disastro in Brasile: esplode la FPSO ‘Cidade de São Mateus'

Blog di Andrea Boraschi - campaigner Energia e clima | 12 febbraio, 2015

Ci sono infiniti motivi per sostenere che perforare i fondali del Mediterraneo in cerca di petrolio sia una impresa scellerata. Hanno a che fare con la difesa del clima (eh si, il petrolio è tra quelle fonti fossili di cui ci...

Tar Sands, il petrolio importato che ci renderà indipendenti dalle importazioni di...

Blog di Andrea Boraschi - Campaigner Energia e clima | 10 febbraio, 2015 1 commento

Oggi possiamo e dobbiamo operare una scelta; una scelta obbligata che non ammette terze vie, ritardi, incertezze. Possiamo salvare il clima , lasciando sotto terra tre quarti delle risorse fossili disponibili sul Pianeta,...

Salviamo la Grande Barriera Corallina: un “losco” piano rischia di farla scomparire...

Blog di Campagna Mare | 5 febbraio, 2015

1. La trama è un cliché Sembra quasi una sceneggiatura di James Bond in cui un nemico malvagio decide di scavare una gigantesca miniera di carbone e di far esplodere una delle più grandi bombe climatiche a livello planetario...

Le trivelle, la Croazia e noi…

Blog di Alessandro Gianni - Direttore campagne | 27 gennaio, 2015 2 commenti

La battaglia delle trivelle infuria in tutto il Mediterraneo e la notizia delle nuove concessioni che la Croazia ha destinato a una serie di multinazionali del petrolio , ENI compresa, sta scuotendo le coscienze di tanti...

“They are sailors”, in viaggio con l’equipaggio della Rainbow Warrior

Blog di Felice Moramarco - Press officer Greenpeace Italia | 9 gennaio, 2015 2 commenti

Cosa spinge uomini e donne provenienti da tutto il mondo ad imbarcarsi per mesi, dedicando parte della propria vita alla salvaguardia del mare e alla difesa del nostro Pianeta? È una domanda che mi sono sentito fare diverse volte...

10 motivi per cui le renne sono gli animali più cool dell'Artico!

Blog di Greenpeace | 23 dicembre, 2014

Qualcosa da scoprire sugli animali "più famosi" del Natale...   1 - Le loro corna sono impronte digitali...di velluto! Le corna di renna (i cd “palchi”) sono dei tessuti ossei che crescono ogni anno. I palchi crescono...

Cincinnati, liberi gli attivisti che scalarono il palazzo di P&G

Blog di Alessandro Giannì, direttore delle campagne | 19 dicembre, 2014

Otto attivisti di Greenpeace sono stati assolti dal Tribunale di Cincinnati dalle pesanti accuse di violazione di domicilio con effrazione e condotta criminale. Gli attivisti rischiavano fino a 9 anni e mezzo di carcere. Il tribunale...

1 - 10 di 331 risultati.