Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Una vita da prosumer

Blog di Pasquale Pizzichetti - Prosumer | 24 febbraio, 2017

Mi chiamo Pasquale Pizzichetti e vivo con la mia famiglia in un villino bifamiliare a Portogruaro, una cittadina in provincia di Venezia. Sono un geometra, con studio professionale a casa.  Dieci anni fa abbiamo installato in casa...

L’Europa deve assumere la leadership per la Pace con le energie pulite

Blog di Jennifer Morgan - ED Greenpeace International | 17 febbraio, 2017

Di Jennifer L. Morgan – Direttrice di Greenpeace International   Ogni anno, la Conferenza sulla Sicurezza di Monaco accoglie i decisori più importanti per discutere delle criticità nella sicurezza internazionale. Quest’anno...

Nessuno può trivellare l’Artico senza rischi. Nemmeno Eni.

Blog di Greenpeace Italia | 16 febbraio, 2017

Oltre una dozzina di incidenti nel 2016 . Non meno di sei notifiche di perdite di gas o di rilevamenti di gas sulla piattaforma in 5 mesi di attività.  Un black out al sistema elettrico a fine agosto scorso. Un disastro sfiorato nel...

VITTORIA! Stiamo disintossicando il settore dell’abbigliamento Outdoor

Blog di Giuseppe Ungherese - Campagna Inquinamento | 6 febbraio, 2017

Quando, nel settembre 2015, abbiamo lanciato la campagna Detox Outdoor il nostro obiettivo era molto chiaro: spingere il settore dell’abbigliamento outdoor ad eliminare sostanze chimiche pericolose come i PFC.  Per fare questo...

Ogni singolo pezzo di plastica prodotto...esiste ancora

Blog di Diego Gonzaga, social media strategist Greenpeace | 3 febbraio, 2017

Dal momento in cui ci laviamo i denti la mattina fino a quando non crolliamo stanchi davanti alla tv a fine giornata, la plastica è sempre con noi.   Fino al punto che è difficile immaginare di lasciare il supermercato senza avere...

Non uno, ma due Babbi Natale per l’Artico

Blog di Alessandro Giannì, direttore campagne Greenpeace | 21 dicembre, 2016 2 commenti

La buona novella di fine 2016 è che Obama e Trudeau, Presidenti di Stati Uniti e Canada, si sono impegnati congiuntamente per la protezione dell’Artico . In gran parte di questi territori saranno vietate ora le attività di ricerca ed...

La foresta Dvinsky è in pericolo!

Blog di Martina Borghi, campagna foreste | 20 dicembre, 2016

Gufi reali, ghiottoni, orsi bruni, piante ed animali rari. È uno degli ultimi ecosistemi intatti in Europa: la Foresta Dvinsky (che prende il nome dal fiume Dvina) è uno degli ultimi Paesaggi  Forestali  Intatti (Intact Forest...

Respira e prenditi una pausa, il pianeta non se lo può più permettere!

Blog di Giuseppe Ungherese, campagna Inquinamento | 30 novembre, 2016

Si stima che quest'anno il Black Friday e il Cyber Monday abbiano generato miliardi di dollari di vendite di abbigliamento e altri prodotti. Ma questo boom commerciale genera anche alti volumi di rifiuti, incrementando...

Morire per la difesa dell’ambiente

Blog di Alessandro Giannì, direttore campagne Greenpeace | 22 novembre, 2016

L’uccisione dell’indigena honduregna Berta Càceres  è stata una di quelle tragedie a cui non si può restare insensibili. Non è stata la prima, Berta, e non sarà l’ultima, ma sempre più persone si stanno chiedendo perché aumentano le...

Vittoria! Creato in Antartide il Santuario Oceanico più grande del mondo!

Blog di Willie Mackenzie - Greenpeace UK biodiversity team | 28 ottobre, 2016 1 commento

È stato ufficializzato oggi il più grande parco marino mai creato al mondo: quello nel mare di Ross, nell’Oceano Antartico. È una vittoria enorme per balene, pinguini e merluzzi antartici che vivono laggiù e per milioni di persone che...

1 - 10 di 400 risultati.