Oceano ai Poli

Artico e Antartide: le loro lande nevose, le loro acque gelate, sono l’ultimo esempio che resta, il più puro, di vita selvaggia sul Pianeta Terra e sono indispensabili al funzionamento dell’unico Pianeta che abbiamo.

Mentre l’Artico è stato abitato per millenni da popoli che si sono adattati alle difficili condizioni della vita tra i ghiacci, l’Antartide solo da poco tempo ha cominciato a “ospitare” prima cacciatori (di foche e balene), poi esploratori, scienziati e turisti… più di recente. Entrambi i Poli, e i loro oceani, ospitano una vita selvaggia in grado di resistere a condizioni ambientali estreme. Le acque polari forniscono alimentazione ricchissima a uccelli e a quel che resta delle popolazioni di mammiferi marini, compresa la maggior parte delle ultime grandi balene.

Oggi troppi fattori ormai hanno un effetto globale sul funzionamento di tutto il Pianeta e non risparmiano neanche i Poli: dal cambiamento climatico in rapida accelerazione, alla rapida industrializzazione, fino al consumo incontrollato delle risorse globali.

I Poli sono indicatori dello stato di salute del nostro Pianeta e ci mandano un allarme molto chiaro: stiamo compromettendo la capacità della Terra di sostenere la vita come la conosciamo. È già troppo tardi per evitare effetti profondi e negativi sugli ecosistemi polari. Siamo ancora in tempo, però, per evitare ulteriori impatti, mettendo un freno all’espansione delle flotte pescherecce, all’industria estrattiva di combustibili fossili (petrolio, gas, ma anche carbone) e alle altre minacce che rischiano di completare il saccheggio e la contaminazione della nostra ultima frontiera selvaggia.

Le riserve marine sono la migliore soluzione possibile per entrambi i Poli.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Cincinnati, liberi gli attivisti che scalarono il palazzo di P&G

Blog di Alessandro Giannì, direttore delle campagne | 19 dicembre, 2014

Otto attivisti di Greenpeace sono stati assolti dal Tribunale di Cincinnati dalle pesanti accuse di violazione di domicilio con effrazione e condotta criminale. Gli attivisti rischiavano fino a 9 anni e mezzo di carcere. Il tribunale...

La strategia delle trivelle

Blog di Alessandro Gianni - Direttore campagne | 5 dicembre, 2014

L'ultimo disastro petrolifero di cui abbiamo notizia (di troppi non sappiamo nulla) si sta consumando in queste ore in Israele dove, per una falla all' oleodotto della Eilat Ashkelon Pipeline Company (EAPC) , è stata contaminata la...

Cofrentes17: la libertà di protesta a rischio in Spagna

Blog di Giuseppe Onufrio, direttore Greenpeace Italia | 4 dicembre, 2014

La libertà di espressione e di protesta è a rischio in vari Paesi del mondo e, tra questi, la Spagna. La reazione spropositata della Marina Militare spagnola durante l’azione di protesta al largo delle Canarie dello scorso...

La selezione “intelligente”: quando la scienza e il sapere degli agricoltori si...

Blog di Janet Cotter – Science Unit di Greenpeace Internat | 27 novembre, 2014 1 commento

Il miglioramento genetico delle piante è un elemento chiave per produrre cibo di varietà e qualità migliori. La selezione convenzionale è una pratica utilizzata dall’uomo da centinaia di anni ed è una tecnica che spesso ha richiesto...

Sistemazione dei rifiuti nucleari: il governo pesta l’acqua nel mortaio

Blog di Giuseppe Onufrio - Direttore Esecutivo Greenpeace | 20 novembre, 2014

La recente nomina a direttore dell’ ISIN , il costituendo Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione , di una persona non competente in materia, la cui identificazione è stata effettuata solo su “base...

Dall'Amazzonia ancora legno illegale nei porti europei, ora basta!

Blog di Chiara Campione - Campaigner Foreste | 6 novembre, 2014 5 commenti

Siamo in azione a Rotterdam per fermare il legno che distrugge l'Amazzonia . Mentre vi scrivo, i nostri attivisti olandesi stanno affiancando con i gommoni una nave, battente bandiera francese, che trasporta legno illegale...

Capire la scienza climatica in 10 semplici passaggi

Blog di Luca Iacoboni - Campaigner Energia e Clima | 3 novembre, 2014

Quanto sono gravi i cambiamenti climatici e cosa possiamo/dobbiamo fare per contrastarli? Basandoci sull’ultimo report dell’IPCC e su altri recenti studi, ecco la nostra opinione su cosa bisogna conoscere in relazione a questo...

La rivincita dei “comitatini”

Blog di Alessandro Gianni - Direttore campagne | 20 ottobre, 2014 1 commento

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha offeso - etichettandoli come “ comitatini ” - quei cittadini che si oppongono alla follia dei petrolieri di estrarre fino all’ultima goccia di idrocarburi . Contro l’ articolo 38...

Il legno rubato all’Amazzonia arriva in Italia

Blog di Esperanza Mora - Campaigner Foreste | 20 ottobre, 2014 2 commenti

In un nuovo rapporto denunciamo il traffico di legno illegale che, dall’ Amazzonia brasiliana , viene esportato in diversi Paesi in tutto il mondo, tra cui l’ Italia . Per la seconda volta in un anno, abbiamo scoperto ...

Rainbow Warrior: non passeggeri, ma membri dell’equipaggio!

Blog di Carlotta Giovannucci | 16 ottobre, 2014

Sono certa che quando tornerò in città, autobus-ufficio-traffico, mi fermerò ogni tanto a pensare “chissà cosa stanno facendo ora sulla Rainbow Warrior , in mare aperto”… Già, perché la nostra Guerriera dell’Arcobaleno non è...

1 - 10 di 322 risultati.