Disegni nel riso per dare un calcio agli ogm

Dopo la Tailandia, Greenpeace porta la rice art anche in Italia. Un enorme disegno di circa 800 metri quadri è comparso in una risaia biologica nella provincia di Milano. Gli attivisti hanno lavorato diverse ore per tracciare la sagoma dello stivale italiano che calcia via gli OGM. Lobiettivo è proteggere il riso e lagricoltura italiana dalla minaccia dellingegneria genetica nel settore agro-alimentare.

Dettagli video



OGM? No grazie!

Oggi gli OGM non mostrano alcun beneficio per i consumatori e gli agricoltori, ma solo per l'industria biotech. Queste multinazionali brevettano e vendono semi transgenici e sostanze chimiche collegate, in cambio di problemi e quesiti irrisolti per l'ambiente e la sicurezza alimentare.

Non è raro che gli OGM vengano presentati come il rimedio per la fame nel mondo o come un passo verso un'agricoltura rispettosa dell'ambiente. In realtà, gli organismi geneticamente modificati non sono altro che una sfaccettatura di un settore agricolo di stampo industriale, in cui l'uso di erbicidi e pesticidi è molto diffuso. Inoltre, il rilascio di OGM nell'ambiente comporta notevoli rischi, come la perdita di biodiversità, e molti altri addirittura imprevedibili.

Greenpeace si batte da anni contro il rilascio in ambiente degli Organismi Geneticamente Modificati (OGM), perchè sono portatori di troppi rischi per permetterne la diffusione. Sono un pericolo per l'ambiente, comportano rischi per la salute e minacciano gli equilibri economici e sociali. Sollevano, inoltre, questioni etiche che non sono state sufficientemente discusse.

Greenpeace si oppone alla coltivazione di OGM in campo aperto. Perché è una fonte di inquinamento genetico. Perché minaccia la biodiversità. Perché inevitabilmente contamina le coltivazioni tradizionali e biologiche.

Greenpeace non si oppone invece alla ricerca in un ambiente confinato (laboratorio), in particolare  in campo medico. Noi non siamo contro la ricerca o il progresso. Noi sosteniamo una scienza che sia a vantaggio di tutti e che rispetti l'ambiente.

Oggi, non è così. Gli OGM arricchiscono soltanto grandi aziende come Monsanto e Bayer. Gli organismi geneticamente modificati non hanno un rendimento superiore a quello delle colture tradizionali. Non sono più sicuri e non resistono alla siccità. Impoveriscono ulteriormente i piccoli agricoltori, standardizzando le pratiche agricole e minacciando la biodiversità.

Oggi rischiamo di ritrovarci gli OGM in tavola perché ci è stato negato il diritto di conoscere quale siano gli ingredienti geneticamente modificati presenti nella catena alimentare. Ai consumatori viene negato il diritto di poter scegliere. Gli OGM permettono a una piccolissima minoranza di decidere sul resto dell'umanità.

Gli ultimi aggiornamenti

 

Patata OGM della Basf: un rischio inaccettabile!

News | 2 marzo, 2010 a 0:00

La Commissione europea ha autorizzato la coltivazione di un OGM per la prima volta dal 1998. È la patata Ogm della Basf, conosciuta con il nome di Amflora e contenente un gene che conferisce la resistenza ad alcuni antibiotici. La sua immissione...

OGM: gli agricoltori europei non li vogliono, Zaia li fermi in Italia!

News | 22 febbraio, 2010 a 0:00

I dati dell'Ue dimostrano che le coltivazioni di OGM in Europa sono in calo. Qui in Italia il Ministro Zaia non ha ancora preso nessun provvedimento per impedire l'inquinamento da OGM della produzione nazionale di mais.

Agricoltura al bivio

Pubblicazione | 14 novembre, 2009 a 0:00

Questa sintesi del rapporto "Agricoltura al bivio" fornisce alcuni principi che, anche se non applicabili in ogni singola circostanza, indicano comunque la via giusta da seguire in molti casi per un'agricoltura sostenibile.

Una rivoluzione verde in agricoltura

News | 11 novembre, 2009 a 0:00

Abbiamo diffuso il rapporto "Agricoltura al bivio" che affronta i temi dell'attuale crisi alimentare e climatica, chiedendo un nuovo approccio più ecologico per l'agricoltura. Un rivoluzione verde che aiuterà i piccoli produttori a raggiungere la...

Gli Ogm non sono la risposta. Parola di agricoltore!

News | 15 ottobre, 2009 a 0:00

Quattro agricoltori provenienti da Spagna, Svezia e Thailandia hanno lasciato le loro aziende agricole per andare a Bruxelles. Hanno portato alla Commissione europea un messaggio: No agli Ogm. Insieme a loro, abbiamo consegnato la nostra...

Rice art in Italia. Un calcio agli Ogm!

News | 24 settembre, 2009 a 0:00

Abbiamo portato la "rice art" anche in Italia. Un enorme disegno di circa 800 metri quadri è comparso in una risaia biologica nella provincia di Milano. Gli attivisti hanno lavorato diverse ore per tracciare la sagoma dello stivale italiano che...

Disegni nel riso per dare un calcio agli ogm

Video | 23 settembre, 2009 a 16:23

Dopo la Tailandia, Greenpeace porta la rice art anche in Italia. Un enorme disegno di circa 800 metri quadri è comparso in una risaia biologica nella provincia di Milano. Gli attivisti hanno lavorato diverse ore per tracciare la sagoma dello...

Italia libera dagli ogm

Immagine | 23 settembre, 2009 a 13:17

Dopo la Tailandia, Greenpeace porta la rice art anche in Italia. Questa mattina infatti, un enorme disegno di circa 800 metri quadri è comparso in una risaia biologica nella provincia di Milano. Gli attivisti hanno lavorato diverse ore per...

Risotto agli OGM? No grazie!

Blog di Maria Carla | 10 settembre, 2009

Il riso è l’alimento base per metà della popolazione. Quello geneticamente modificato, invece, è una minaccia per l’agricoltura, la biodiversità ed è un possibile rischio per la nostra salute. Oggi il riso Ogm non è coltivato a...

OGM: impatti aull'ambiente e sulla salute

Pubblicazione | 7 settembre, 2009 a 0:00

Gli impatti sull’ambiente delle piante geneticamente modificate, che vengono create per resistere a un parassita o a un erbicida, sono stati ampiamente dimostrati. Gli Ogm, conosciuti come resistenti agli insetti, vengono modificati per uccidere...

51 - 60 di 174 risultati.

Categorie
Tag