Disegni nel riso per dare un calcio agli ogm

Dopo la Tailandia, Greenpeace porta la rice art anche in Italia. Un enorme disegno di circa 800 metri quadri è comparso in una risaia biologica nella provincia di Milano. Gli attivisti hanno lavorato diverse ore per tracciare la sagoma dello stivale italiano che calcia via gli OGM. Lobiettivo è proteggere il riso e lagricoltura italiana dalla minaccia dellingegneria genetica nel settore agro-alimentare.

Dettagli video



OGM? No grazie!

Oggi gli OGM non mostrano alcun beneficio per i consumatori e gli agricoltori, ma solo per l'industria biotech. Queste multinazionali brevettano e vendono semi transgenici e sostanze chimiche collegate, in cambio di problemi e quesiti irrisolti per l'ambiente e la sicurezza alimentare.

Non è raro che gli OGM vengano presentati come il rimedio per la fame nel mondo o come un passo verso un'agricoltura rispettosa dell'ambiente. In realtà, gli organismi geneticamente modificati non sono altro che una sfaccettatura di un settore agricolo di stampo industriale, in cui l'uso di erbicidi e pesticidi è molto diffuso. Inoltre, il rilascio di OGM nell'ambiente comporta notevoli rischi, come la perdita di biodiversità, e molti altri addirittura imprevedibili.

Greenpeace si batte da anni contro il rilascio in ambiente degli Organismi Geneticamente Modificati (OGM), perchè sono portatori di troppi rischi per permetterne la diffusione. Sono un pericolo per l'ambiente, comportano rischi per la salute e minacciano gli equilibri economici e sociali. Sollevano, inoltre, questioni etiche che non sono state sufficientemente discusse.

Greenpeace si oppone alla coltivazione di OGM in campo aperto. Perché è una fonte di inquinamento genetico. Perché minaccia la biodiversità. Perché inevitabilmente contamina le coltivazioni tradizionali e biologiche.

Greenpeace non si oppone invece alla ricerca in un ambiente confinato (laboratorio), in particolare  in campo medico. Noi non siamo contro la ricerca o il progresso. Noi sosteniamo una scienza che sia a vantaggio di tutti e che rispetti l'ambiente.

Oggi, non è così. Gli OGM arricchiscono soltanto grandi aziende come Monsanto e Bayer. Gli organismi geneticamente modificati non hanno un rendimento superiore a quello delle colture tradizionali. Non sono più sicuri e non resistono alla siccità. Impoveriscono ulteriormente i piccoli agricoltori, standardizzando le pratiche agricole e minacciando la biodiversità.

Oggi rischiamo di ritrovarci gli OGM in tavola perché ci è stato negato il diritto di conoscere quale siano gli ingredienti geneticamente modificati presenti nella catena alimentare. Ai consumatori viene negato il diritto di poter scegliere. Gli OGM permettono a una piccolissima minoranza di decidere sul resto dell'umanità.

Gli ultimi aggiornamenti

 

I rischi del super-parassita OGM

News | 8 febbraio, 2008 a 0:00

Uno studio - pubblicato su Nature Biotechnology - dimostra che un parassita del cotone, il lepidottero Helicoverpa Zea, ha sviluppato la resistenza alle piante che sono state geneticamente modificate per uccidere gli insetti della sua specie.

Bruxelles. Lobby Ogm alle spalle della Commissione

News | 29 novembre, 2007 a 0:00

Gli attivisti di Greenpeace sono entrati in scena a Bruxelles. Hanno eseguito una parodia di fronte alla sede della Commissione Europea: "travestiti" da lobbisti di aziende biotech chiedevano autorizzazioni per vendita e commercio di Ogm in...

Arte e cucina per salvare il Parmigiano

News | 20 novembre, 2007 a 0:00

Evento di Greenpeace al Palazzo delle Esposizioni. L'artista Massimo Catalani e il cuoco Antonello Colonna aderiscono alla campagna Parmigiano-Reggiano libero da Ogm. Intanto - dopo più di 12.000 email di protesta inviate dai consumatori...

Budweiser. Birra ad alto tasso transgenico

News | 8 ottobre, 2007 a 0:00

Budweiser e riso OGM. È la denuncia di Greenpeace, che diffonde i risultati delle analisi condotte da un laboratorio indipendente. L'indagine rileva la presenza di riso transgenico, non testato, in uno dei birrifici della Anheuser- Busch, in...

"Mucche attiviste" al Sana. "Scaglie di creatività" nel web

News | 13 settembre, 2007 a 0:00

Quest’anno al SANA, presso lo stand di Greenpeace, padiglione n.22, "mucche attiviste" incontreranno consumatori e produttori per parlare dei problemi legati agli OGM. Venerdì 14, ospite d’eccezione sarà lo chef testimonial Gianluca Leoni che...

Parmigiano Reggiano e OGM?

Video | 16 luglio, 2007 a 16:30

Il Parmigiano-Reggiano è a rischio Ogm. Le mucche del Consorzio mangiano soia geneticamente modificata. E gli Ogm entrano nella filiera produttiva di uno dei prodotti italiani più famosi e apprezzati al mondo. Greenpeace vuole salvare il...

Parmigiano & Ogm: anche gli chef dalla parte di Greenpeace

News | 9 luglio, 2007 a 0:00

La campagna "Amiamo il Parmigiano-Reggiano. Liberiamolo dagli Ogm" continua. E Greenpeace tira fuori un doppio asso dalla manica: due cuochi impegnati - due tra i migliori chef italiani - diventano i paladini del Parmigiano-Reggiano senza Ogm.

Il caso Parmigiano-Reggiano

Pubblicazione | 21 giugno, 2007 a 16:09

Questo documento si divide in due parti: nella prima si parla di problematiche ambientali e sanitarie legate alle colture geneticamente modificate e al loro utilizzo nel settore dell'alimentazione animale. Nella seconda si analizza, invece, un...

Ogm: il caso Parmigiano-Reggiano

News | 20 giugno, 2007 a 0:00

Il Parmigiano-Reggiano è a rischio Ogm. Le mucche del Consorzio mangiano soia geneticamente modificata. E gli Ogm entrano nella filiera produttiva di uno dei prodotti italiani più famosi e apprezzati al mondo. Per salvare il Parmigiano e...

Ogm illegali. Dalla Cina ai nostri piatti

News | 21 maggio, 2007 a 0:00

Il riso cinese Ogm illegale arriva in Italia. I NAS di Brescia hanno sequestrato 11.880 confezioni di un prodotto a base di riso cinese. I prodotti sequestrati sono risultati positivi alla presenza di riso transgenico illegale Bt63, una varietà...

71 - 80 di 176 risultati.

Categorie
Tag