Io Non Vi Voto
  • image
  • image
  • image
FIRMA ANCHE TU!
Fai sapere ai candidati che non avranno il tuo voto se sono amici del carbone e del petrolio.


Le domande

IoNonViVoto.org non è una campagna astensionista. Al contrario, pensiamo sia giunto il momento in cui i cittadini devono porre delle condizioni chiare e inequivocabili a chi si candida a governarli.
Noi abbiamo posto le nostre: abbiamo interrogato i maggiori leader nazionali, rivolgendo loro domande precise e chiedendo impegni. Leggi il questionario.

Verifica quali impegni prendono i leader per il futuro energetico, ambientale, economico dell'Italia.

Leggi le risposte
(file pdf)
Nichi Vendola ha risposto con 9 "si" alle nostre domande. Lo ringraziamo e siamo felici per l'impegno che ha preso. Ora ci attendiamo che, da Governatore della Puglia, confermi quanto ci ha scritto: dimezzerà la produzione di elettricità da carbone entro il 2020? Finora non lo ha fatto…
Leggi le risposte
(file pdf)
Antonio Di Pietro ha risposto con 9 "si" alle nostre domande. Lo ringraziamo e siamo felici per l'impegno che ha preso. Ci attendiamo che non si opponga più alla realizzazione di impianti eolici, come invece fece anni addietro in Molise per il progetto di un parco eolico off-shore più che sostenibile…
Leggi le risposte
(file pdf)
Laura Puppato ha risposto con 9 "si" alle nostre domande. La ringraziamo e siamo felici per l'impegno che ha preso. Da capogruppo del PD in Veneto riuscirà a far prendere al suo partito una posizione più chiara sulla centrale a carbone di Porto Tolle? Fino ad oggi, invece di votare contro, i Democratici veneti si sono astenuti…
Leggi le risposte
(file pdf)
Giampiero Samorì ha risposto con 9 "sì" alle nostre domande. Lo ringraziamo e siamo felici per l'impegno che ha preso. E' una novità importante quella di voler rappresentare un'area politica che sin qui ha fatto il contrario di quanto lui sostiene con le risposte ai nostri punti. Esempio: l'attuale vertice di Enel - che ha prima fallito col nucleare e che oggi promuove il carbone - è stato nominato dal governo Berlusconi.
Leggi le risposte
(file pdf)
Giorgia Meloni ha risposto con 8 "si" alle nostre domande. La ringraziamo per gli impegni che ha preso. Ha risposto che non intende rimuovere i vertici Enel, quelli del nucleare prima e del carbone oggi; secondo l'on. Meloni andrebbe prima cambiata la "cultura energetica della nazione". Quando la politica non ha il coraggio di prendere provvedimenti chiari di solito dice proprio così: "bisogna prima cambiare la cultura"...
Leggi la risposta
(file pdf)
Ringraziamo il presidente Fini per questa risposta. Che troviamo elusiva. I vincoli che la sua carica gli impone sono sufficienti per non rispondere a Greenpeace; non lo sono per prendere frequentemente parola sui media, intervenire nei talk show, continuare a fare politica ben oltre i limiti della "terzietà" alla quale si richiama.
Leggi la risposta
(file pdf)
Giancarlo Galan ha risposto con 7 "si" alle nostre domande. Lo ringraziamo per gli impegni che ha preso. A integrazione di quanto ha scritto ricordiamo che da ministro per i Beni e le attività culturali ha autorizzato un decreto per la ricerca di idrocarburi al largo delle Isole Tremiti; e che da Governatore in Veneto è stato favorevole alla costruzione di una centrale nucleare a Porto Tolle e si è ripetutamente espresso in favore di una centrale a carbone nel Parco del Delta del Po.
Leggi la risposta
(file pdf)
Roberto Maroni ci ha dato le risposte della Lega alle nostre domande: 8 "si" e un "no" ad abbandonare il carbone entro il 2030. Lo ringraziamo per gli impegni che ha preso. La volontà di mantenere a oltranza la produzione di elettricità col carbone è peraltro incomprensibile da parte della Lega Nord: la "loro" Pianura Padana è l'area dove maggiormente si concentra, in Italia, l'inquinamento atmosferico, al quale le emissioni del carbone offrono un enorme contributo.
Leggi la risposta
(file pdf)
Italia Futura, il movimento fondato da Luca C. di Montezemolo, ha risposto alle nostre domande in maniera articolata. Li ringraziamo per l'attenzione e riteniamo che ad oggi, tra quanti ci hanno risposto, si stiano certamente aggiudicando il poco onorevole primato di "partito delle fossili". Dissentiamo su quasi tutto. Sono rimasti gli ultimi a credere che la tecnologia CCS di cattura delle emissioni di CO2 funzioni; ignorano gli impatti sanitari del carbone; credono valga la pena barattare la qualità e la ricchezza dei nostri mari per pochissime gocce di petrolio.
Leggi la risposta
(file pdf)
Angelo Bonelli ha risposto con 9 "si" alle nostre domande. Lo ringraziamo e siamo felici per l'impegno che ha preso.
Leggi la risposta
(file pdf)
Antonio Ingroia ha risposto con 9 "si" alle nostre domande. Lo ringraziamo e siamo felici per l'impegno che ha preso. Aspettiamo ora il suo movimento alla prova dei fatti, qualora riuscisse ad ottenere rappresentanza parlamentare.


Devono ancora risponderci: