Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Greenpeace contro le trivelle di Rosneft nell'Artico

Foto | 14 agosto, 2013

L'Arctic Sunrise di Greenpeace si confronta con la nave per test sismici Akademic Lazarev. La rompighiaccio di Greenpeace Arctic Sunrise si trova nel mare di Barents, a nord della Russia, per protestare contro Rosneft, gigante del petrolio russo, che si prepara a perforare il fragile fondale Artico alla ricerca di greggio. Nella mattina del 13 agosto, come la Akademic Lazarev ha cominciato a perlustrare i fondali dell'area di licenza denominata Fedynskiy - allo scopo di individuare i punti dove installare le trivelle - Greenpeace ha avvicinato la nave, chiedendo l'arresto immediato delle operazioni. Rosneft ha recentemente firmato accordi congiunti per trivellare nell'Artico con compagnie petrolifere internazionali, tra le quali ExxonMobil, BP e Statoil.

Categorie

Gli ultimi aggiornamenti

Mostra pollice vista  

Goliat, elefante bianco nell'Artico

Video | 16 febbraio, 2017 a 15:22

Trivellare l’Artico non è solo ingiusto, è anche difficile e nessuno può farlo senza pericoli. Nemmeno ENI. Questa è la storia di Goliath, gigantesco progetto petrolifero nell’Artico norvegese, diventato operativo nel marzo 2016. Al 1 settembre...

Le prime immagini della barriera corallina amazzonica

Galleria di immagini | 30 gennaio, 2017

Attivisti in azione alla Casa Bianca

Immagine | 25 gennaio, 2017 a 18:32

Sette attivisti di Greenpeace USA hanno aperto poche ore fa un banner con la parola “Resist” nei pressi della Casa Bianca. L’azione di quest’oggi arriva dopo giorni di sostenute proteste contro Trump e alcuni dei suoi primi provvedimenti. Dal...

Salviamo la casa degli oranghi

Video | 17 gennaio, 2017 a 10:39

HSBC, la banca più grande d'Europa, fa prestiti milionari a società indonesiane che stanno distruggendo la casa degli oranghi - la foresta del Borneo - per produrre olio di palma. Questi primati sono ormai sull’orlo dell’estinzione. Tutto questo...

Grazie 2016!

Video | 30 dicembre, 2016 a 10:36

È stata dura, ma ne sono successe di cose bellissime. Grazie 2016, grazie a tutti voi! Fatti sotto, 2017, noi siamo pronti :)

1 - 5 di 1297 risultati.