Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Greenpeace su piano Enel: fumata nera

Video | 13 marzo, 2013

Presentati oggi i risultati aziendali 2012 e il piano industriale 2013-2017 di ENEL: Greenpeace critica aspramente i dati che emergono riguardo alla produzione elettrica in Italia della multinazionale guidata da Fulvio Conti. La produzione di elettricità da carbone di ENEL passa da 32,4 TWh nel 2011 a 36 TWh nel 2012. Si ha quindi un notevole aumento della quota di energia proveniente da questa fonte, nonostante la produzione totale in Italia cali da 79 TWh a 74,5 TWh. In altre parole, se nel 2011 ENEL produceva col carbone il 41% della sua elettricità in Italia (e l’anno prima ne produceva il 34%), oggi l’azienda è arrivata a generare, con la fonte più inquinante e dannosa per il clima e la salute, il 48,4%. Un incremento relativo, in due anni, di quasi il 50 per cento.

Categorie

Gli ultimi aggiornamenti

Mostra pollice vista  

In azione alla Siemens per difendere l'Amazzonia

Video | 7 luglio, 2016 a 16:52

Blitz di Greenpeace questa mattina presso una sede di Siemens Italia, a Milano, per chiedere all’azienda di non partecipare alla costruzione di una mega diga idroelettrica nella foresta amazzonica. Degli attivisti sono saliti sul tetto...

Mareblu, smascherato sul luogo di pesca.

Video | 18 maggio, 2016 a 18:10

Siamo andati sul luogo di pesca di Mareblu per smascherare la sua vera natura di killer del mare.

Manifestazione Stop TTIP a Roma

Video | 7 maggio, 2016 a 17:13

Il TTIP è una minaccia per la democrazia, la protezione dell’ambiente, gli standard di sicurezza sulla salute, le condizioni dei lavoratori, a tutto vantaggio delle multinazionali, a cui verrebbe dato un potere senza precedenti. Milioni di...

Il 17 aprile difendi il tuo mare! Vota Sì!

Video | 13 aprile, 2016 a 15:11

Sott'acqua c'è un mondo meraviglioso e pieno di vita. E poi ci sono le piattaforme. Al referendum del 17 aprile sarai tu a scegliere da che parte stare, se con il mare o con le compagnie petrolifere. Noi non abbiamo dubbi: il 17 aprile...

In azione a Napoli: Mai Più disastri petroliferi!

Video | 12 aprile, 2016 a 13:24

Arrampicarsi sulla cima di una Galleria per dirlo a tutti: MAI PIÙ un’altra Deepwater Horizon. Ecco cosa hanno fatto i nostri attivisti per spiegare che l’unico mare sicuro è quello senza piattaforme. MANCANO SOLO 4 GIORNI AL REFERENDUM: GUARDA...

1 - 5 di 252 risultati.