Dal ministro più OGM del reame nessuna risposta

Comunicato stampa - 5 luglio, 2013
Al termine dell’iniziativa organizzata oggi da Greenpeace di fronte al Ministero della Salute né il ministro Beatrice Lorenzin (che ci è stato riferito essere a palazzo Chigi) né il capo di gabinetto né alcun rappresentante dello staff tecnico del Ministero della Salute si è assunto la responsabilità di incontrare la delegazione di Greenpeace. L’unica apertura proposta, un possibile futuro incontro con la Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione.

“La contaminazione OGM nel Ministero della salute è grave, si continua a perdere tempo, perdura lo scaricabarile dei ministri competenti e non si pone fine alla contaminazione in Friuli” commenta Federica Ferrario, responsabile Campagna Agricoltura Sostenibile di Greenpeace. “Così facendo si mette a rischio l’agroalimentare italiano. Il ministro Lorenzin si è davvero dimostrata oggi il ministro più OGM del reame”.

Categorie