Greenpeace rigetta accuse di pirateria da parte di autorità russe

Comunicato stampa - 2013-09-24
Poche ore fa le autorità russe hanno pubblicato una dichiarazione sugli attivisti di Greenpeace a bordo della nave Arctic Sunrise. La dichiarazione riporta che il Northwestern Federal District Investigations Directorate ha aperto un’indagine sulla possibilità del reato di pirateria ma – al contrario di quanto riportano i media – non conferma che l’equipaggio sia stato accusato di pirateria. La nave di Greenpeace al momento si trova nelle vicinanze del porto di Murmansk.


Il direttore esecutivo di Greenpeace International Kumi Naidoo risponde cosi alle dichiarazioni delle autorità russe: “Quando i governi del mondo non rispondono agli avvertimenti della scienza sulle conseguenze del cambiamento climatico, nell’Artico e altrove, le proteste pacifiche sono cruciali. Qualsiasi accusa di pirateria contro degli attivisti pacifici non ha alcun valore secondo il diritto internazionale. Non ci faremo intimidire da queste accuse e chiediamo l’immediato rilascio dei nostri attivisti”.

L’esperto di diritto internazionale Prof. Stefan Kirchner ha pubblicato online una dichiarazione: “Etichettare atti diversi dalla pirateria come pirateria può danneggiare gli sforzi internazionali anti-pirateria…Tutti gli Stati dovrebbero astenersi dall’utilizzo di termini che si riferiscano ad atti che non equivalgono a pirateria”. (2)

Secondo il Codice Penale Russo, la pirateria non si applica né alle piattaforme petrolifere come la Prirazlomnaya né a proteste pacifiche. (3).

Secondo l’articolo 106 della Convenzione dell’ONU sul diritto del mare “Quando il sequestro di una nave o aeromobile sospettati di pirateria è stato effettuato sulla base di prove insufficienti, lo Stato che ha disposto il sequestro è responsabile, di fronte allo Stato di cui la nave o aeromobile hanno la nazionalità, di qualunque perdita o danno causato da tale sequestro.” (4)

NOTE:
(1) http://en.sledcom.ru/actual/355701/
(2) http://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?abstract_id=2329446
(3) http://www.russian-criminal-code.com/PartII/SectionIX/Chapter24.html. See Article 227.
(4) http://www.un.org/depts/los/convention_agreements/texts/unclos/closindx.htm

Categorie