Promesse infrante

Pubblicazione - 19 ottobre, 2011
Questo rapporto dimostra come la pelle che distrugge l’Amazzonia continua a contaminare le filiere di tutti i clienti di JBS, il gigante della carne e della pelle brasiliana. Gli allevatori che stanno distruggendo l’Amazzonia continuano, infatti, a vendere carne e pelle a JBS.

L’indagine realizzata da Greenpeace, sulla base di quanto reso pubblico dalla Procura distrettuale dello Stato del Mato Grosso, rivela che, nonostante gli impegni presi per ripulire le proprie filiere dalla distruzione del polmone amazzonico, da maggio 2010 a maggio 2011 JBS ha continuato ad acquistare bestiame proveniente da almeno 19 allevamenti illegali.

Nell’ ottobre 2009 JBS, insieme ad altre grandi aziende del settore zootecnico brasiliano, sì è impegnato a escludere dalla propria filiera capi bovini provenienti da allevamenti messi sotto embargo dal Ministero dell’Ambiente brasiliano, situati su terre indigene o coinvolti in fenomeni di lavoro schiavile.

Categorie