Rifiuti illegali made in Italy

Pubblicazione - 13 dicembre, 2011
Venticinque mila, sono le tonnellate di rifiuti pericolosi provenienti dai lavori di bonifica della ex Sisas di Pioltello-Rodano e spediti alla discarica di Nerva, in Spagna, nel corso di quest'anno.

Tali rifiuti avrebbero dovuto ricevere il trattamento chimico-fisico di inertizzazione previsto dalla normativa europea. Tuttavia, lo scorso marzo, Greenpeace ha documentato come almeno uno dei container spediti ha scaricato i rifiuti senza alcun trattamento chimico-fisico di stabilizzazione. Nel corso del 2011, inoltre, si sono verificati diversi incidenti nel sito, e la scorsa estate l'impianto è stato sottoposto a chiusura temporanea come misura precauzionale.

Greenpeace chiede al governo italiano, a quello andaluso e alla Commissione europea di far luce su questa vicenda.

Scarica il report "Rifiuti illegali made in Italy"

Categorie