AGGIORNAMENTO DEL 29 NOVEMBRE:
ZARA si impegna per una moda più pulita. Leggi come...
 

ZARA ha un piccolo sporco segreto

ZARA è vittima delle sostanze tossiche

ZARA può essere fashion senza inquinare

Libera ZARA dalle sostanze tossiche

Mai più vittime della moda

Test analitici dimostrano che alcuni capi d'abbigliamento ZARA contengono sostanze chimiche pericolose. Alcune di queste sostanze, a contatto con l'ambiente, si trasformano in composti tossici che alterano il sistema ormonale dell'uomo. Sono anche state trovate tracce di sostanze cancerogene rilasciate da alcuni coloranti.

Noi crediamo nella moda che non inquina. Grandi marchi come H&M e Marks&Spencer si sono già impegnati a ripulire la propria filiera produttiva dalle sostanze tossiche. ZARA, il più grande rivenditore al mondo di capi d'abbigliamento, per ora resta in silenzio.

La campagna Detox

Con questa campagna, Greenpeace vuole fermare l'avvelenamento delle nostre acque da parte delle industrie che usano sostanze chimiche pericolose nei propri cicli di produzione, incluse le sostanze chimiche persistenti che alterano il sistema ormonale dell'uomo. Lanciata nel 2011, la campagna Detox ha dimostrato il legame tra l'industria tessile responsabile dell'inquinamento delle nostre acque e numerose case di moda famose nel mondo.

Grazie alle richieste di consumatori attenti, sostenitori e appassionati di moda, Nike, Adidas, Puma, H&M, Marks & Spencer, C&A e Li-Ning si sono impegnate a eliminare le sostanze tossiche dall'intera filiera produttiva.

Altre case di moda famose nel mondo devono prendere un impegno urgente per eliminare le sostanze tossiche dai propri vestiti, inclusa ZARA - il primo rivenditore internazionale di capi d'abbigliamento. Visto il potere, le dimensioni e la loro influenza, questi marchi sono cruciali per raggiungere l'obiettivo di ripulire l'industria della moda. Abbiamo testato i loro capi d'abbigliamento e abbiamo trovato tracce di sostanze chimiche pericolose, incluse delle sostanze cancerogene contenute in alcuni coloranti. ZARA è chiaramente parte del problema.

Lavorando con i propri fornitori e scegliendo soluzioni alternative non pericolose, le grandi aziende della moda possono diventare parte della soluzione. Unisciti alla nostra campagna e convinci ZARA ad abbandonare le sostanze tossiche, per sempre.

UNISCITI