Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Greenpeace Italia condanna le molestie sessuali nell’ufficio indiano

Aggiungi un commento
News - 18 giugno, 2015
L’ufficio italiano, nella persona del suo presidente Andrea Purgatori, ha mandato un messaggio ai vertici di Greenpeace International esprimendo le seguenti posizioni.

Greenpeace Italia ha appreso con stupore e profonda indignazione la notizia di violenza e molestie sessuali  che hanno coinvolto dipendenti di Greenpeace in India.

Nell’esprimere la più sincera solidarietà con le vittime, Greenpeace Italia - giudicando totalmente inadeguata la reazione da parte dei vertici dell’ufficio indiano - sollecita l’organizzazione internazionale a garantire il definitivo allontanamento dei colpevoli e a procedere con decisione per ristabilire la cultura del rispetto e della nonviolenza nell’ufficio di Greenpeace in India. 

Greenpeace Italia chiede, inoltre, che venga fatta una rapida e approfondita analisi delle responsabilità che hanno portato a non prendere in considerazione nella loro corretta gravità gli episodi riferiti, adottando tutte le sanzioni del caso. Infine, Greenpeace Italia pretende di conoscere quali azioni saranno intraprese in favore delle vittime. 

 


 

La seguente è una necessaria precisazione della posizione già pubblicata: 
Greenpeace Italia sostiene i propri colleghi di Greenpeace India impegnati a migliorare la trasparenza e la responsabilità in tutta l'organizzazione.

Categorie
Non ci sono commenti Aggiungi commento

Invia un commento 

Per inviare un commento devi essere registrato.