Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare la tua navigazione e cookie di terze parti per analisi statistiche e condivisione dei contenuti. Procedendo con la navigazione acconsenti all'uso di tutti i cookie. Per saperne di più clicca qui.

Il "pinocchio nucleare" Veronesi è tornato

News - 19 marzo, 2011
Su un articolo pubblicato oggi dalla Repubblica il professore Umberto Veronesi, presidente dell’Agenzia di sicurezza nucleare, dichiara “Propongo la moratoria ma io non rinnego l'atomo”. Anche dopo l'emergenza che ha colpito il Giappone, il Prof. Veronesi continua a straparlare del nucleare.

Fin dall'inizio abbiamo contestato la sua nomina, in quanto persona non competente in materia di sicurezza nucleare. E avevamo ragione. Già mesi fa sul sito del Pinocchio nucleare svelavamo tutte le bugie del professore. Dichiarava per esempio che potrebbe dormire avendo in camera da letto scorie nucleari: “non esce neanche la minima quantità di radiazioni” oppure che trovare un deposito per le scorie nucleari non è un problema.

Il Prof. Veronesi ha continuato a svolgere il ruolo di “piazzista nucleare”. E dovrebbe essere quello che ci “proteggerà” dalle centrali di Berlusconi ed ENEL?

Per questo Greenpeace con le altre associazioni ambientaliste, riunite nel Comitato "Vota Sì per fermare il nucleare", ha chiesto le dimissioni dell’intero vertice dell’Agenzia di sicurezza nucleare.

Veronesi si è lamentato che l’Agenzia di sicurezza nucleare ancora non ha nessuna struttura e che fanno le loro riunioni al bar. È il luogo adatto per persone che su una materia tanto delicata hanno fatto solo chiacchiere da bar. È il commento del nostro direttore Giuseppe Onufrio.



Categorie